La dieta per sopravvivere al caldo

Dieci consigli alimentari per sopravvivere al caldo. I “sì”, i “no” da bere e da mangiare.

chiudi

Caricamento Player...

Una corretta alimentazione aiuta ad affrontare l’afa e a prevenire le ripercussioni delle ondate di calore, come la disidratazione. Dieci consigli per affrontare il caldo a tavola:

1) Acqua: otto bicchieri al giorno assicurano la reidratazione.

2) Tre pasti. Vanno rispettati i tre pasti principali. Vietato saltarne uno. La prima colazione, in particolare, deve essere considerata come quello più importante.

3) Frutta e verdura: va aumentato il consumo. Anche la frutta secca, noci in prima linea, contiene minerali e fibre indispensabili in questa stagione.

4) Variare l’alimentazione.

5) Apporto calorico basso. In questa stagione, l’organismo consuma meno energia, quindi non sono indispensabili i piatti ricchi di grassi. evitare l’uso spropositato di sale e prediligere piatti freddi, magari conditi con olio a crudo.

6) No alcol: da limitare il consumo di bibite zuccherate e di vino. Da evitare i superalcolici.

7) Sì al gelato: un gelato o un frullato possono sostituire il pranzo e rappresentare un’arma contro il caldo.

8) O primo o secondo. D’estate basta e avanza una portata. Se a pranzo mangiate un primo, a cena consumate un secondo, o viceversa.

9) Occhio al sale. Il consumo deve essere controllato. E va preferito il sale iodato.

10) Fare molta attenzione alla conservazione dei cibi. Mantenere la catena del freddo per gli alimenti che lo richiedono (borsa termica) nel tragitto dal supermercato a casa.