Alle Maldive è in costruzione la città galleggiante: consentirà a 20.000 persone di continuare a vivere in uno dei posti più belli al mondo.

Una notizia che gli abitanti delle Maldive aspettavano da tempo: la città galleggiante non è più un progetto su carta. I lavori sono iniziati e oltre 20.000 persone potranno continuare a vivere in uno dei posti più belli al mondo. Non solo la salute della popolazione, ma anche un patrimonio mondiale salvaguardato: l’isola non sarà ‘inghiottita’ dall’innalzamento del mare.

Maldive: la città galleggiante è in costruzione

Grazie alla sinergia degli studi di architettura Waterstudio e Dutch Docklands, alle Maldive nascerà una città galleggiante. Il progetto, studiato fin nei minimi dettagli, consentirà ad oltre 20.000 persone di salvarsi dall’innalzamento del mare. Questo lavoro, che i tecnici hanno chiamato Maldives Floating City, è già partito e il governo locale non poteva che esserne entusiasta. Le prime immagini, diffuse dagli architetti che si stanno occupando della costruzione, mostrano una vera e propria città galleggiante, dotata di tutti i confort e situata a soli dieci minuti di barca dalla capitale Malé e dall’aeroporto internazionale della città

Maldives Floating City è stata immaginata come una barriera corallina e occuperà “una laguna di acqua calda” di 200 ettari. Sarà costruita assemblando 5000 unità modulari, separate da una serie di canali. “Il nostro adattamento al cambiamento climatico non deve distruggere la natura, ma accoglierla, proprio come fa la città galleggiante delle Maldive. In questo luogo non possiamo fermare le onde, il cui moto va assecondato per sollevarci con loro“, ha dichiarato il presidente delle Maldive, Mohamed Nasheed.

Città galleggiante: un progetto salva isola

La città galleggiante che sta nascendo alle Maldive consentirà di fermare il processo di distruzione che avrebbe portato alla scomparsa dell’Isola entro il 2050. Il costante innalzamento del livello del mare, infatti, è un problema con cui la popolazione locale fa i conti da tempo. La nuova city, oltre alle case, avrà anche scuole, negozi, hotel e ristoranti. L’anno di fine lavori è il 2027, ma gli abitanti potranno iniziare a trasferirsi nelle nuove dimore a partire dal 2024.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 29-06-2022


Palio di Siena 2022, date: le dieci contrade sono già in fermento per la vittoria della giostra

Cosa significa sognare gatti?