Mal di schiena? Si previene durante il sonno

Il mal di schiena  deve essere contrastato in ogni modo, prima di tutto con la giusta postura durante il sonno

chiudi

Caricamento Player...

Il mal di schiena è un incubo per molti, colpa delle troppe ore seduti davanti al computer, o dei dolori articolari, oppure della sempre presente cervicale, che si presenta soprattutto nelle stagioni fredde, per non parlare di chi sforza la schiena ogni giorno con pesanti lavori fisici. Insomma, per svariati motivi, compresa l’abitudine a tenere una postura sbagliata, il mal di schiena incombe.

E’ bene quindi, scegliere il giusto materasso e il giusto cuscino in base al proprio modo di dormire e ai propri acciacchi, per correggere la postura durante il sonno e stare meglio durante la giornata, diventando più positivi e produttivi. L’obiettivo è quello di svegliarsi la mattina senza nessuna parte del corpo indolenzita, quindi il materasso deve essere un supporto forte per il corpo, non ci si deve sentire “instabili” durante il sonno, ma si deve stare comodi e a proprio agio.

La prima regola fondamentale, che forse non tutti conoscono, è questa: il materasso va cambiato almeno ogni 8/10 anni. Con il passare del tempo la “durezza” diminuisce e la schiena ne risente. Se si dorme in due è bene optare per un letto e quindi un materasso, grande. Entrambi devono avere lo spazio necessario per dormire senza impicci nella posizione che si ritiene più comoda. Il cuscino va scelto con attenzione: ne esistono svariati tipi creati apposta per assecondare la posizione in cui si dorme. A pancia in su, a pancia in giù, in posizione fetale: ogni modo di dormire necessita di un cuscino differente per materiale, forma e spessore. Sapete che se amate dormire a pancia in giù il cuscino non andrebbe per nulla usato? Se proprio volete usarlo deve essere sottilissimo, con pochi centimetri di differenza dal materasso.