Lush Bologna: 10 anni di Lush

Uno degli storici punti vendita italiani di questo modernissimo brand

chiudi

Caricamento Player...

Lush Bologna: da 10 anni una certezza per tutte coloro che vogliono prendersi cura di se stesse e del mondo.

La filosofia Lush

Perché scegliere prodotti Lush? A Bologna lo sanno in moltissimi: si tratta di prodotti di bellezza completamente vegetariani (spesso vegani), creati a partire da materie prime prodotte e commercializzate nel circuito del commercio equo e solidale, formulati con ricette originali e non testati sugli animali.
I prodotti Lush inoltre sono confezionati a partire da plastica e altri materiali riciclabili, inoltre periodicamente vengono raccolti i contenitori usati: verranno riempiti di prodotti freschi e commercializzati di nuovo, così da ridurre ulteriormente l’impatto sull’ambiente della messa in vendita di prodotti Lush.

Come se non bastasse la Lush è profondamente impegnata da anni nel sostegno di piccole associazioni attive sul proprio territorio in difesa dei diritti degli animali, dell’ambiente e della comunità LGBT.
Tutta questa consapevolezza etica viene venduta in prodotti colorati, allegri, pieni di autoironia, di amore per se stessi, per la propria vita, per l’ambiente e per gli animali.
Attualmente sono negli store i prodotti della nuova serie: i più intriganti sono probabilmente i profumi, in versione solida e classica.
Le confezioni regalo in forma di piramide racchiudono ognuna tre profumi solidi (praticissimi da trasportare e utilizzare anche in situazioni non comodissime). La piramide n.3 contiene fragranze adatte a uomini e donne. I nomi eccitano la fantasia, e le fragranze lo faranno ancora di più: Smuggler Soul, Breath of God e Dirty.

Lush Bologna

La sede storica di Lush a Bologna si trova in Via Massimo D’Azeglio 4F e si è distinta recentemente per aver accolto nel proprio punto vendita anche la mostra di un artista che ha utilizzato come materiali di partenza per la realizzazione delle opere esposte proprio i prodotti Lush.

Fonte immagine di copertina: Facebook