Come fare lisciva per sapone senza soda caustica

Guida alla preparazione della lisciva per sapone senza soda caustica

chiudi

Caricamento Player...

La lisciva è un tipo di sapone ricavato dalle ceneri del camino che le nostre nonne usavano per fare il bucato e le pulizie di casa prima dell’invenzione dei prodotti per la casa e il bucato che tutti conosciamo oggi.

Ci sono però alcune persone che, per amore dell’ambiente, decidono di usare la lisciva ancora oggi e, siccome non è possibile comprarla nei supermercati, l’unico modo per procurarsela è quella di farla in casa.

Ecco allora che oggi vi darò la ricetta per realizzare la lisciva per sapone senza soda caustica!

Ciò che vi serve è:

  • 5 litri d’acqua
  • 1 kg di cenere (che potete trovare nei negozi di fai da te o da un falegname di fiducia)
  • 750 ml di olio d’oliva
  • 50 gr di amido
  • un’essenza profumata a vostro piacimento (io consiglio il limone)

Una volta procurato il necessaire, procedete mettendo l’acqua e la cenere in una vecchia pentola che non avete paura di rovinare; quindi mettete la pentola sul fuoco, mescolate bene e fate sobbollire a fuoco lento per circa 2 ore.

Una volta trascorso il tempo, procuratevi un panno bianco con cui andrete a coprire un secchio: versate quindi il contenuto della pentola sopra il canovaccio, di modo da tenere solo la lisciva pura.

Successivamente, prendete un’altra pentola e riempitela con l’olio; mettete la pentola sul fuoco e scaldate l’olio finché non avrà raggiunto i 30° C.

Tornate al secchio con la lisciva: aggiungete l’amido e, facendo molta attenzione, l’olio caldo. Mescolate quindi con cura e, se volete, aggiungete un’essenza profumata.

Il vostro sapone è ora pronte: per ottenere delle saponette, versate il composto nelle apposite formine e lasciate riposare per almeno 2 settimane prima di usarle.