Il linguaggio dei cani è molto utile per interagire al meglio con i nostri amici pelosi. Scopriamo quindi le basi della loro comunicazione e cosa vogliono dirci con determinati gesti.

Comprendere il linguaggio dei cani è molto importante in quanto ci aiuta ad entrare maggiormente in sintonia con loro e a comprenderne eventuali bisogni e necessità. Fin da piccoli i cani sono infatti in grado di apprendere dalla propria madre quelli che sono alcuni gesti base. Gli stessi che poi usano per comunicare con noi. Imparare a conoscerli e a capirli è quindi uno strumento in più per stringere con il proprio amico a quattro zampe.

Come capire il linguaggio dei cani in poche mosse

Partiamo dal presupposto che ogni cane ha una sua personalità che con il tempo gli consentirà di acquisire modi di agire e di comunicare del tutto personali e spesso in sintonia con i membri della sua famiglia umana.

chihuahua e bambina
chihuahua e bambina

Detto ciò, esiste in linguaggio canino di base che può aiutare a comprendere alcune esigenze dell’amico peloso e fare apprezzare gesti a cui spesso si da un significato diverso da quello reale.
Partendo dalle basi, è importante comprendere che il linguaggio del cane avviene solitamente attraverso gli occhi, la coda, le orecchie, la lingua e degli atteggiamenti apparentemente casuali ma che in realtà non lo sono affatto.

Iniziando con il linguaggio del corpo del cane, questo è solito usare la lingua per trasmettere affetto. In altri casi, quando tende a leccare piedi o mani si tratta di un tentativo di proteggere eliminando odori forti che potrebbero portare dei predatori ad avvicinarsi. Si tratta ovviamente di un istinto ma che per il cane ha molta importanza.

La coda può indicare gli stati d’animo del peloso. Se tra le gambe indica infatti paura o stress mentre quando viene mossa con entusiasmo (ovvero attraverso il classico scodinzolare) denota allegria e serenità.

Le orecchie possono mostrate attenzione quando sono tese e paura quando sono indietro. In alcuni casi, però, queste ultime se associate ad occhi socchiusi e ad una sorta di sorriso, possono essere indice di benessere.

Infine ci sono gli occhi, che i cani sanno usare molto bene. Attraverso uno sguardo sono infatti in grado di comunicare il bisogno d’affetto, la comprensione e persino l’aggressività. Tutti aspetti che non andrebbero mai sottovalutati.

Atteggiamenti del cane che è bene imparare a conoscere

Oltre al linguaggio del corpo, ci sono anche segnali del cane che possono dire molto.
Un semplice sbadiglio, in base a quando e come avviene può infatti indicare serenità ma anche stanchezza e persino stress o disagio.
La classica leccata in faccia è un segno d’amore e se seguita dalla posizione a pancia in su si trasforma in una richiesta di coccole.

Anche l’annusare in giro può voler dire molto in quanto il cane riesce a comprendere il mondo attraverso il suo olfatto. Cosa che lo aiuta a riconoscere i posti, ad individuare altri cani nelle vicinanze e a ritrovare la strada di casa.
Imparare ad osservare il proprio amico e sforzarsi di conoscerlo e comprenderlo meglio è quindi un passo molto importante per una vita ancora più gratificante per entrambi.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-12-2021


Come gestire al meglio i gattini in calore

Nizza: scoperti 100 gatti morti a casa di un’anziano, 20 soli erano vivi