Lenti a contatto: consigli sull’utilizzo quotidiano

Per molti le lenti a contatto sono arrivate in soccorso dai monotoni occhiali. Vediamo tutti i consigli per indossarle nel modo corretto!

Le lenti a contatto sono un accessorio quotidiano per molte persone e anche in Italia gran parte della popolazione le indossa con regolarità. Sempre di più, però, si sottovaluta il prodotto e spesso si ignorano delle regole fondamentali per garantire una buona salute agli occhi. Giornaliere, bisettimanali o mensili, chi ha problemi alla vista può affidarsi a queste preziose invenzioni; attenzione però a non cadere negli errori più comuni.

Scopriamo quando iniziare a utilizzarle, che pulizia effettuare e gli errori da non fare!

Chi può usare le lenti a contatto?

Per iniziare ad utilizzare le lenti a contatto non ci sono delle regole specifiche, ma certo è che più tardi si iniziano ad usare, più tardi si rinviano gli eventuali problemi legati al prodotto, come l’inevitabile secchezza dopo qualche ora di utilizzo. In generale, quindi, si consiglia di non indossarle prima dei 14 anni, periodo in cui gli occhi sono ancora delicati e in fase di cambiamento.

Chi desidera utilizzarle per la prima volta è bene che si rechi dall’oculista di fiducia per una visita specialistica. Sulla base delle problematiche che si hanno il medico curante saprà consigliare il modello, la gradazione e anche l’utilizzo migliore. È molto probabile che l’oculista consigli di iniziare con le lenti giornaliere: sono decisamente più morbide e sottili rispetto alle altre presenti sul mercato e sono più adatte per chi deve prenderci confidenza.

Successivamente si potrà passare alle bisettimanali o alle mensili: questi due modelli sono molto simili tra loro, hanno lo stesso spessore e seguono le stesse regole di pulizia. In questo caso basterà sceglierle in base all’uso che se ne fa e alla propria comodità.

Lenti a contatto: le regole da seguire

Per evitare il più possibile infezioni e arrossamenti degli occhi, una delle poche regole da seguire fedelmente è proprio la pulizia. Che siano giornaliere o mensili, ecco le istruzioni da seguire:

Regola n.1: Chi usa le lenti a contatto giornaliere deve usarle solo ed esclusivamente un giorno, come previsto dal prodotto. L’utilizzo eccessivo andrà ad irritare gli occhi.

Lenti a contatto
Lenti a contatto

Regola n.1bis: Chi usa i modelli bisettimanali o mensili deve assolutamente lavare le lenti prima e dopo ogni utilizzo. Dopo l’utilizzo vanno disinfettate per eliminare tutte le particelle e la sporcizia accumulate durante il giorno; allo stesso modo, prima di usarle è meglio rinfrescarle con della soluzione salina nuova.

Regola n.2: Usare esclusivamente la soluzione salina: l’acqua è vietata! La soluzione salina specifica per le lenti a contatto è in grado di pulirle prima e dopo l’utilizzo, a differenza dell’acqua che andrebbe a riempirle di ulteriori batteri. L’ottico saprà consigliare la soluzione salina più adatta in base alle lenti che si usano: per pulire e disinfettare le giornaliere o per conservare le altre. Per evitare il proliferare di infezioni è bene cambiare la soluzione salina ogni volta che si inseriscono le lenti nel contenitore adatto.

Regola n.3: Ogni volta che si cambiano le lenti con durata superiore ad un giorno, è bene cambiare porta lenti, sostituendolo con uno nuovo. Con questa soluzione si eviterà la contaminazione della nuova coppia con precedenti batteri o infezioni.

Regola n.4: Ultima, ma non per importanza, lavarsi sempre le mani prima di indossarle o toglierle. Stando tutto il giorno con le mani impegnate, queste non potranno che essere un accumulo di batteri; se non lavate accuratamente trasmetteranno tutta la sporcizia anche agli occhi.

Gli errori da non commettere

Dormire con indosso le lenti è davvero dannoso per la salute degli occhi: tutte le sere vanno tolte, rinfrescate e indossate dopo una bella dormita. Anche metterle appena svegli non è consigliabile: sempre meglio indossarle dopo essersi lavati la faccia e aver fatto passare un po’ di tempo dal risveglio.

• Indossarle con la congiuntivite o l’orzaiolo: quando si hanno delle infezioni o delle infiammazioni è meglio lasciar liberi gli occhi per mettere una corretta guarigione. Se, inoltre, l’infezione è arrivata quando si indossavano le lenti, è meglio buttarle per evitare che ritorni subito dopo.

• Non vanno tenute 12 ore! Questo è l’errore che commettono tutti, si sa. Il limite massimo è di 8 ore al giorno, ma se si riesce sarebbe meglio fare delle pause di mezz’ora ogni 4 ore. Solo così la lente non si rovinerà e l’occhio non verrà stressato troppo.

• Meglio evitare gli sport acquatici con indosso le lenti. La salinità del mare e il cloro della piscina rischiano di alterare la composizione chimica del prodotto. Sempre meglio toglierle prima di entrare in acqua!

Questi consigli – modelli, pulizia ed errori da evitare – valgono sia per le lenti a contatto colorate che per quelle specifiche per l’astigmatismo o la miopia.

ultimo aggiornamento: 28-03-2019

X