Le proprieta del ginepro e i rimedi naturali della pianta

Le proprietà del ginepro: i segreti dell’arbusto dalle incredibili virtù

Alla scoperta delle proprietà del ginepro, la pianta dalle foglie aghiformi che dura nel tempo e fa bene alla salute. Conosciamolo meglio.

Il ginepro è un arbusto dalle tante virtù. In primis il fatto che duri nel tempo e faccia bene alla salute. Presenta frutti aspri e foglie aghiformi. La pianta è aromatica e sempreverde.

La stessa, inoltre, è in grado di crescere anche su terreni incolti vicino al mare o in montagna. Resiste bene al vento, al freddo e al caldo. Le sue virtù, inoltre, sono conosciute sin dai tempi di Virgilio.

I benefici

Il ginepro è conosciuto come rimedio ideale contro tosse e bronchite, migliora infatti la respirazione. Regala inoltre un particolare beneficio attraverso i cosiddetti massaggi antireumatici.

Tante sono le sostanze nutritive racchiuse nelle sue piccole bacche. Al loro interno, inoltre, troviamo gli antociani. Questi ultimi hanno un efficace effetto anti age. Grazie al consumo delle bacche, in particolare, si possono combattere vari disturbi. Tra questi:

Ciclo mestruale: Il ginepro si rivela alleato del benessere della donna dal momento che va a regolarizzare il ciclo attenuandone i disturbi.

Bronchite: Ad esercitare una funzione importante nei confronti della salute del nostro sistema respiratorio sono i frutti del ginepro. Questi sono anche chiamati glabuli. Si rivelano un rimedio naturale contro le malattie croniche dei fumatori andando a dilatare i bronchi e favorendo la respirazione.

Salute della pelle: Le bacche mature vengono schiacciate e usate per impacchi contro i brufoli e l’acne. Esse svolgono una funzione purificatrice e aiutano a liberare la pelle da verruche ed eczemi.

Artriti e dolori muscolari: Consigliato un infuso di ginepro soprattutto per chi fa sport. Esso, infatti, esercita un effetto analgesico sui muscoli. Ottimo anche in caso di artrite.

Diabete: Studi recenti hanno dimostrato che il ginepro aiuta ad abbassare il livello glicemico nel sangue.

Il ginepro rosso: le proprietà

Quando parliamo di ginepro rosso ci riferiamo ad un arbusto sempreverde con foglie aghiformi e pungenti. La loro altezza va da uno a dieci metri. I fiori del ginepro sono gialli molto piccoli e a grappoli. La fioritura avviene tra aprile e maggio.

Ginepro
Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/105523

I frutti, invece, anche chiamati bacche di ginepro, hanno una forma arrotondata e si presentano particolarmente carnosi. All’inizio si presentano verdi. Dopo un paio di anni diventano viola scuro. Solo allora possono essere mangiati.

Il ginepro rosso si usa in cucina e in fitoterapia. Nel primo caso è usato per insaporire le carni e gli arrosti ma anche per preparare liquori come il gin. In fitoterapia, invece, le bacche si assumono fresche o sotto forma di infuso o decotto.

Il primo si prepara aggiungendo quindici grammi di bacche in acqua bollente. Per ottenere effetti diuretici se ne devono assumere almeno tre tazze al giorno.

Il decotto facilita la digestione. In questo caso, prima dell’utilizzo, consultare uno specialista. Potrebbe infatti danneggiare i reni.

In un bagno caldo il ginepro rosso ha un effetto rinfrescante e tonificante.

Le bacche fresche, invece, si usano per stimolare l’appetito, per problemi digestivi, per l’alito pesante e per le afte. Se ne consigliano cinque al giorno.

Le proprietà del ginepro si rivelano quindi utili in svariate situazioni, dalla cucina per dare sapore alle pietanze alla salute.

Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/105523

ultimo aggiornamento: 13-09-2019

X