Dieci lavori che non esistono più: i mestieri antichi particolari e curiosi che l’evoluzione tecnologica ha trasformato o cancellato.

Nel pieno del ventunesimo secolo, ci sono molti lavori che non esistono più. Mestieri particolari, che oggi possono apparire strani, ma che fino a qualche anno fa erano ritenuti come fondamentali per lo svolgimento di determinate attività.

La tecnologia va avanti, molte professioni sono state sostituite da robot o da intelligenze artificali di altro tipo, e questo ha portato alla trasformazione o la scomparsa di alcune figure professionali piuttosto comuni fino a pochi anni fa. Ecco una piccola lista di mestieri bizzarri ormai diventati solo un ricordo.

Mestieri antichi scomparsi: quali sono?

1- Partiamo da un lavoro piuttosto comune da vedere in alcuni film d’epoca: quello di centralinista. Il riferimento è a quella figura professionale che, con la nascita della telefonia fissa, era chiamata a mettere in contatto chi telefonava con il proprio destinatario.

Donna centralino vintage
Donna centralino vintage

2- Decisamente più particolare il mestiere del venditore di ghiaccio, una figura davvero fondamentale quando i frigoriferi non erano presenti in tutte le case.

3- Fondamentale era poi il trasportatore di tronchi. Prima della nascita di treni e ferrovie, generalmente i tronchi erano infatti trasportati con delle barche lungo il corso dei fiumi. Un lavoro molto più pericoloso di quanto non possa sembrare.

4-Non era invece particolarmente letale la figura del combina-matrimoni. Mentre oggi esistono le agenzie matrimoniali, in passato era quest’ultimo a occuparsi di organizzare incontri che avrebbero dovuto portare a delle future nozze.

5- E che dire del lettore in fabbrica? Per non annoiare gli operai durante dei lavori troppo noiosi, spesso capitava che gli imprenditori scegliessero di fargli fare compagnia da persone che leggevano ad alta voce libri o giornali.

6- A dir poco bizzarra anche la professione della sveglia umana, una figura che durante la Rivoluzione Industriale passava per le case degli operai e con un bastone di bambù e buttava giù dal letto chi doveva entrare in servizio.

7- Non è da meno però il lavoro del rivenditore di capelli, ovvero quel ‘professionista’ che acquistava capelli appena tagliati da barbieri e parrucchieri (ma spesso anche venduti da chi aveva semplicemente bisogno di racimolare qualcosa), per poi rivenderli ai produttori di parrucche.

8- Altra professione risalente a un’epoca specifica della storia dell’umanità era quella dell’ascoltatore del cielo. Prima dell’avvento dei radar, esistevano infatti delle persone addette a captare il suono di aerei appartenenti alla flotta nemica durante i periodi di guerra.

9- Ma anche il bowling aveva i suoi professionisti particolari. Se pensate che infatti i birilli siano sempre stati rialzati in automatico, vi sbagliate! Fino al 1941 esistevano persone, spesso minorenni, che venivano pagate per raddrizzare i birilli durante le partite.

10- Chiudiamo con un’altra professione di cui abbiamo testimonianza anche tramite film, serie tv e cartoni d’epoca: il venditore di latte. Visto che, come abbiamo anticipato, il frigo fino a qualche decennio fa era un bene di lusso, esistevano fattorini addetti alla consegna del latte fresco in bottiglia tutte le mattine. Un lavoro gustoso e a suo modo ‘romantico’.

Il lockdown fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Cosa significa dismorfofobia?

Dallo sport al cibo: ecco tutti i modi per rilasciare endorfine (e sentirsi meglio)