La tendenza delle stampe animalier

Animali selvaggi invadono le passerelle invernali 2016/2017

chiudi

Caricamento Player...

La tendenza delle stampe animalier è stata una delle protagoniste incontrastate delle sfilate per la stagione autunno / inverno. La grinta e il sapore esotico dell’animalier si sposano e si fondono con molti altri stili e colori.

A chi sta bene l’animalier?

Gli stilisti contemporanei consigliano a tutte le donne di smettere di porsi questa domanda. Piuttosto che creare capi che donano ad un determinato tipo di donna sono interessati alla creazione di uno stile in cui ogni donna possa rispecchiarsi.
L’animalier quindi è stato declinato in ogni forma possibile, smettendo di essere appannaggio soltanto delle femme fatale.

Casacche da portare con disinvoltura sui jeans, abbinamenti improbabili di fantasia su fantasia, accostamenti di manti differenti per creare un contrasto che sfida i canoni base della moda.
Gli accessori poi sono dettagli immancabili che traghettano lo stile animalier dagli eccessi delle passerelle ai daily outfit di ogni donna che voglia mostrare al mondo uno spicchio della sua anima selvaggia.

La tendenza delle stampe animalier secondo i più grandi stilisti

Just Cavalli ha dedicato un’intera collezione alla stampa zebrata: su jumpsuit, abitini, stivaletti e casacche viene replicato all’infinito il motivo quasi optical in bianco e nero, che viene in alcuni casi variato in toni molto accesi come il fuxia. L’overdose di stampe viene raggiunta quando lo zebrato viene abbinato a grandi pois o a stampe ancora zebrate ma a motivi più grandi o in altri colori.
Un altro marchio che non teme di passare ogni limite stabilito dal buon senso è Alberta Ferretti, la quale accosta su un abito corto dalla gonna scampanata e i profili neri stampe che riproducono un manto di leopardo e di tigre. Il risultato è un modello da sera che riesce ad essere finemente bon ton tenendo a bada un’anima aggressiva.

Fonte immagine di copertina: Pinterest