La faraona al forno

Uno dei piatti più prelibati delle feste

chiudi

Caricamento Player...

La faraona al forno è il modo più classico e più apprezzato per cucinare questa carne magra e molto saporita, il cui sapore assomiglia allo stesso tempo a quello del pollo e del fagiano.

Come preparare la faraona per la cottura al forno

Una parte fondamentale della preparazione della faraona alla cottura è la sua accurata pulitura. Vanno assolutamente eliminate tutte le piume, anche quelle invisibili. Per essere sicuri di riuscirci basterà passare l’animale intero sulla fiamma viva per qualche secondo, in maniera da bruciare le piume più piccole.
Dopo di ciò la carne va accuratamente lavata all’esterno e all’interno per eliminare l’odore di bruciato, quindi asciugata prima di procedere al condimento.

Il modo migliore per insaporire la carne di faraona all’interno è di condirla con una noce di burro, rametti di rosmarino e foglie di alloro.
In genere la faraona intera dovrà cuocere per una cinquantina di minuti. Basterà mezz’ora se si stanno cuocendo tagli già divisi di carne. Se durante la cottura la pelle dovesse diventare troppo scura o cominciare a bruciarsi, si può coprire la carne con un foglio di carta stagnola.

Faraona al forno: ricette leggere e più complesse

La faraona allo zenzero e limone si prepara facendo rosolare la carne in padella con un bicchiere di cognac, quindi si metterà in una teglia con rametti di timo, succo di limone, sale, pepe e sottili fette di zenzero.
La faraona alla birra si prepara a cominciare da un soffritto di scalogno e carote che andrà versato nella teglia al centro della quale sarà posizionata la faraona intera, che andrà bagnata con 33 cl di birra doppio malto e guarnita con rametti di timo. Durante la cottura si dovrà estrarre la carne dal forno e bagnarla con il sugo alla birra raccogliendolo con un cucchiaio.