La carriera di Ermal Meta

Dagli Ameba 4 a La fame di Camilla fino alla svolta come autore e cantautore solista: ecco la carriera di Ermal Meta rivelazione di Sanremo 2017

chiudi

Caricamento Player...

Ermal Meta è senza alcun dubbio tra i personaggi del momento. La sua recente partecipazione alla 67esima edizione del Festival di Sanremo 2017 ha fatto conoscere al grande pubblico l’arte e il talento artistico di un uomo davvero unico.

Le band

Prima di dedicarsi ad una carriera solista, Ermal Meta ha fatto musica con diverse band. All’età di 16 anni comincia a suonare la chitarra entrando nel gruppo Ameba 4. Proprio con la band partecipa nella categoria Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2006. Gli Ameba 4 presentano in gara “Rido… forse mi sbaglio“, una canzone che non convince né la critica né il pubblico venendo esclusa la prima sera della kermesse. Il brano viene pubblicato all’interno dell’unico disco della band prodotto e pubblicato dalla Sugar di Caterina Caselli. L’anno dopo Ermal fonda una nuova band: si tratta de La Fame di Camilla con cui gareggia a Sanremo 2010 con il brano “Buio e Luce“. Con la band il cantautore ha pubblicato tre dischi partecipando ad eventi importanti come l’Heineken Jammin’ Festival.

La carriera solista

Dopo lo scioglimento de La Fame di Camilla, Ermal Meta intraprende la carriera di cantautore scrivendo canzoni per importanti big della musica italiana: da Emma Marrone, Chiara, Marco Mengoni, Patty Pravo, Francesca Michielin, Giusy Ferreri, Francesco Renga, Lorenzo Fragola, i Negrita, Annalisa e tanti altri. Inoltre come autore compone diversi brani inseriti nella colonna sonora di “Braccialetti Rossi“, la popolare fiction di Raiuno. Nel 2015 decide di mettersi in gioco come solista partecipando al Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Entra nella categoria Nuove Proposte con il brano “Odio le favole” sfiorando per poco la vittoria finale. Subito dopo la partecipazione alla kermesse pubblica il primo album di inediti dal titolo “Umano“. Nel 2017 ritorna da vero protagonista al Festival di Sanremo, ma questa volta nella categoria Big con il brano “Vietato Morire“. E’ la definitiva consacrazione artista per Ermal Meta considerato la rivelazione e il vincitore morale della 67esima edizione del Festival.

(fonte foto: https://www.facebook.com/ermalmetainfo/)