La carriera di Elio Germano

Filmografia di un giovane favoloso

chiudi

Caricamento Player...

Non è certo un titolo casuale: Il giovane favoloso è tra i più recenti progetti di Elio Germano, un film che gli ha fatto vincere vari premi. David di Donatello, due Nastri d’argento, Ciak d’oro, due riconoscimenti alla Mostra del cinema di Venezia e uno al Bari International Film Festival. Ma il palmarès di questo grande attore va ben oltre: la carriera di Elio Germano, infatti, è lunghissima. Con quasi 40 pellicole cinematografiche all’attivo, il 6 ottobre è tornato sotto i riflettori con Il sogno di Francesco. Un’interpretazione agitata, quasi delirante del santo che farà sicuramente discutere.

I film di fine anni Novanta

Elio ha debuttato al cinema con Ci hai rotto papà nel 1993, alla tenera età di dodici anni. Durante una pausa di 6 anni, si è dedicato al teatro e agli studi superiori. Poi, è tornato con Il cielo in una stanza di Carlo Vanzina. Si può considerare questa la pellicola che ne ha sancito il talento in ambito cinematografico. I primi anni 2000 lo vedono impegnato in più di un progetto all’anno, con titoli quali Che ne sarà di noi, Liberi e Quo vadis baby?. E oltre che al cinema, Germano si fa conoscere con fiction televisive come Un medico in famiglia, Ferrari e Paolo Borsellino.

La carriera di Elio Germano in tempi recenti

Il 2011 vede Elio Germano protagonista di Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek, grazie al quale vince il Globo d’oro come miglior attore. Due anni dopo, L’ultima ruota del carro di Veronesi gli vale una candidatura per il Nastro d’argento. Inoltre, la pellicola viene scelta per aprire il Festival Internazionale del Film di Roma. E oltre a fare l’attore, Germano è attivo come rapper insieme al gruppo Bestierare. Ha pubblicato già tre album: Come un animale, Precario e Per uscire premi icsilon.

Fonte foto copertina: Facebook