Invecchiamento: per le donne alte i segni del tempo sono più evidenti

Siete alte? È sicuramente un punto a vostro favore, ma attenzione per le donne alte l’ invecchiamento arriva molto più velocemente

chiudi

Caricamento Player...

Oggi sfatiamo un mito: se è vero che le donne alte hanno più facilita di successo nella vita lavorativa, è altrettanto vero che per la salute l’altezza non è…mezza bellezza. Già, perchè proprio per loro l’invecchiamento arriva molto prima.

A sostenerlo è una ricerca dell’Università di Harvard presentata all’American Heart Association di New Orleans, che ha evidenziato come le donne più alte invecchino peggio di quelle basse, anche se la dieta può essere un valido aiuto.

I guai per le donne alte sembrano arrivare con l’età perché, superati i 70 anni, sono a maggior rischio di problemi fisici e neurologici legati all’invecchiamento a meno di non regolarsi con l’alimentazione.

Wenjie Ma, l’autrice principale dello studio, al sito Livescience:

“In altre parole una dieta salutare sembra indebolire il legame tra altezza e peggiore invecchiamento. Quella che abbiamo trovato è solo una associazione, serviranno ulteriori studi per capire se c’è un rapporto di causa-effetto”.

Alimentazione anti age

Fermano il tempo come se fossimo ricorse ad un lifting è possibile con gli alimenti anti-age dalle proprietà antinfiammatorie e forse per le donne alte potrebbero essere particolarmente utili:

Con questo regime alimentare non si perde peso, ma bensì si migliora lo stato di salute generale, agendo sul metabolismo, l’umore, riducendo le infiammazioni negli organi e ringiovanendo il sistema immunitario. Un cambio radicale nelle abitudini alimentari, che si traduce in un benessere diffuso per corpo e mente.

Gli alimenti sono divisi in quattro gruppi: proteine di alta qualità che devono essere presenti in ogni pasto e mangiate prima di tutto proprio perché il nostro stesso corpo è fatto soprattutto di proteine e quindi ha bisogno della sua dose giornaliera, al primo posto troviamo il salmone selvaggio;carboidrati complessi e fibra a lento assorbimento, i grassi buoni ricchi di omega 3 e le vitamine antiossidanti A, B e C e l’acido lipoico contenuto nelle verdure verdi indispensabile per bloccare l’azione dei radicali liberi.

Devono essere tutti alimenti organici, privi di ormoni, edulcoloranti e conservanti. Da accompagnare a una dose altissima di acqua per espellere le scorie in eccesso. Sono assolutamente banditi alimenti infiammatori come l’alcol, bevande gassate esucchi con edulcoloranti,caffè, pane e pasta raffinati, la carne rossa piena di ormoni e soprattutto lo zucchero,responsabile dell’invecchiamento cellulare e della perdita di elasticità della pelle.