E’ in arrivo Iqos la sigaretta che non si accende, ma si scalda

Iqos: ecco la nuova sigaretta rivoluzionaria

chiudi

Caricamento Player...

Si chiama Iqos il nuovo prodotto del tabacco a nocività ridotta che Philip Morris comincerà a mettere sul mercato a fine anno, una sigaretta che non si accende.

Frutto di anni di ricerca nel centro Philip Morris di Neuchatel, in Svizzera, dove lavorano 400 scienziati (biologi, medici, fisici e matematici) il nuovo prodotto Iqos, la sigaretta che non si accende verrà testato entro fine anno.

Eccola qui Iqos, la sigaretta del futuro made in Valsamoggia, che, come si è già detto in passato, è unPerché ha forma e consistenza di una sigaretta vera (è fatta di filtro e tabacco veri) ma promette di non fare male alla salute, al pari delle sigarette elettroniche già in commercio.

Eugenio Sidoli, amministartore delegato di Philip Morris in un’intervista ad Avvenire spiega:

“Funziona così, una volta inserita la minisigaretta in Iqos, una lama scalderà il tabacco. Ha capito bene: ho detto scalderà… Ecco la svolta: non c’è più combustione, la sigaretta non si accende e i danni alla salute potrebbero essere decisamente ridotti. Ma parallelamente c’è il gusto, si consuma tabacco come nelle sigarette tradizionali”.

Sidoli poi parla dell’uscita d Iqos:

“Si parte a dicembre in due città  una in Giappone e a Milano, dove sono già pronte mille tabaccherie. La fabbrica sta nascendo alle porte di Bologna e sarà pronta entro il 2016. Abbiamo investito due miliardi in ricerca e 500 milioni nella costruzione della fabbrica, dove daremo lavoro a 600 persone”.

Il passo successivo sarà la vendita su scala nazionale, sempre in Italia e Giappone, ma per sostenerne le necessità produttive bisognerà aspettare fine 2015, quando sarà pronto e operativo il nuovo stabilimento di Crespellano. Che a regime, entro la fine del 2016, sarà in grado di produrre decine di migliaia di miliardi di sigarette in un anno.