Il tumore della pelle si guarisce con la diagnosi precoce

La campagna virale per la prevenzione contro il tumore della pelle, firmata La Roche-Posay

chiudi

Caricamento Player...

Con l’arrivo dell’estate e delle esposizioni al sole si parla di protezione e dei rischi dei raggi solari, tra cui, il tumore della pelle, a volte sottovalutato, ma molto diffuso e che può essere letale.

Leggi anche: Macchie della pelle: è necessario saperle riconoscere per curarle

La Roche-Posay ha diffuso una campagna di sensibilizzazione nei confronti del tumore della pelle, che è presto diventata virale e propone di diventare Skin Checker: una diagnosi precoce permette di guarire nel 90% dei casi.

Il video, divenuto virale, ha fatto presto il giro del mondo, sono ritratti due dalmata che si osservano dolcemente come per controllare i loro… nei.

Clicca qui per vedere il video della campagna firmata La Roche-Posay!

Il messaggio è quello di assumere un ruolo attivo nella diagnosi del tumore della pelle. E’ fattibile, perchè è l’unico tumore visibile a occhio nudo, che può guarire nel 90% dei casi.

Il tasso di mortalità non è diminuito negli ultimi hanno perchè sono pochissime le persone che effettuano un autoesame dei nei. La campagna può fare davvero la differenza, se le persone iniziano a fare attenzione e controllarsi con continuità.