Il risveglio è un trauma? Ecco le cose da evitare per svegliarsi con più dolcezza

Il risveglio è un momento difficile per molti e alzarsi dal letto spesso sembra una fatica di Ercole: ecco cosa non fare per svegliarsi più serenamente

chiudi

Caricamento Player...

Il risveglio è duro anche se si è dormito abbastanza, figuriamoci se si sono fatte le ore piccole. Inoltre ci sono delle abitudini che molti hanno appena svegli che rendono peggiore questo delicato momento. Ecco le cose da non fare per avere un risveglio sereno e riposato.

Leggi anche: Dormire con il caldo, a volte, sembra davvero impossibile: ecco come sopravvivere

Una cosa sbagliatissima al risveglio, è saltare giù dal letto come un toast esce dal tostapane: nulla di peggio. La schiena e i muscoli non sono ancora “svegli” e collegati al cervello, si rischia di fare movimenti azzardati e farsi male. Dopo qualche minuto si può scendere con tranquillità.

Brutta abitudine, quella di vestirsi al buio, magari per evitare di svegliare il partner e il coinquilino che dorme ancora nella stessa stanza. Meglio prepararsi i vestiti la sera prima e vestirsi in un’altra stanza con la luce, si evitano movimenti pericolosi.

Mai mettere più sveglie a distanza di pochi minuti, anche se con gli smartphone, ormai lo facciamo tutti. Il corpo si abitua a svegliarsi e addormentarsi ripetutamente e questa sequenza provoca stress fisico e mentale che fa iniziare male la giornata.

Per gli sportivi, deve essere abolita la ginnastica al risveglio, devono passare almeno 30 minuti e non deve essere un esercizio fisico pesante, ma più dolce, come lo Yoga e il Pilates.

Un’altra abitudine sbagliata è mangiare subito: ideale è iniziare la giornata con un bicchiere di acqua tiepida e limone che favorisce la digestione e sveglia l’apparato digerente.