Il Feng Shui nell’arredamento

Alcuni consigli per utilizzare il Feng Shui nell’arredamento di casa

chiudi

Caricamento Player...

L’ arte del Feng Shui è molto antica: è nata in Cina più di tremila anni fa partendo dai principi del Taoismo e deve il suo nome a due ideogrammi che significano “vento e “acqua”, due elementi indispensabili per la vita.  Il Feng Shui è finalizzato alla ricerca del miglior orientamento dello spazio affinché ogni persona possa vivere e abitare in armonia con le forze della Natura. Non ci sono fondamenti scientifici ma questa disciplina si è diffusa rapidamente in tutto l’Occidente e ora molti si affidano alla sua dottrina.

Nella medicina tradizionale cinese uno dei principi fondamentali si basa sull’importanza del fluire spontaneo dell’energia nel corpo umano, questo concetto è ripreso anche nel Feng Shui che afferma che lo spazio in cui viviamo possa interagire sull’energia che ci dà equilibrio e armonia. Più siamo in simbiosi con l’energia della Natura, più stiamo bene.

L’orientamento della casa, la disposizione dell’arredamento, anche i colori che abbiamo scelto possono contribuire a farci stare meglio e più rilassati.

Vediamo in dettaglio come possiamo applicare alcuni principi Feng Shui a casa nostra.

Camera da letto: trascorriamo un terzo della nostra vita dormendo, quindi il luogo del riposo è molto importante per la nostra serenità. La camera dovrebbe trovarsi lontano dall’ingresso della casa, al riparo da rumori. Il letto non va posizionato di fronte alla porta né sotto una finestra e nemmeno sottoposto ad una corrente diretta. La posizione migliore per il letto è l’angolo opposto all’entrata della camera, con la testata aderente al muro e orientata verso est. Il letto dovrebbe essere ad un’altezza da terra che permetta il flusso dell’energia vitale al di sotto.

Cucina: non deve essere accessibile direttamente dall’ingresso, per proteggere la preparazione dei cibi da eventuali energie negative che dovessero entrare. Chi cucina deve sentirsi al sicuro, pertanto la porta dovrebbe essere posizionata di fronte o di lato ai fornelli. Inoltre i fuochi non andrebbero collocati sotto alla finestra e tenuti sempre in perfetto ordine e pulizia. Il forno non dovrebbe essere posizionato né vicino al lavello né vicino al frigorifero. Si dovrebbero preferire mobili con spigoli arrotondati, ma questo è valido per tutti gli ambienti della casa.

Il soggiorno: la forma di questa camera dovrebbe essere semplice, quadrata o rettangolare, con il divano collocato di fronte all’entrata della stanza per accogliere gli ospiti, ma non vicino ad un’apertura per evitare correnti negative. L’ideale è posizionarlo con lo schienale alla parete, per dare protezione a chi si siede.

Colori: anche la scelta dei colori è importante e deve essere pensata per ogni ambiente. Per esempio per la stanza da letto potrebbe essere indicato il verde chiaro che è il colore della conoscenza e dell’illuminazione che ci permette di rilassarci. I colori freddi sono sconsigliati a meno che non siano tenui. Il giallo, portatore di energia, è consigliato per la cucina. Il rosso, simbolo di passione, deve essere usato con parsimonia, magari nelle sue declinazioni del rosa che donano armonia e tranquillità. Il bianco, magari scaldato con del giallo o una punta di marrone crea calore senza disperdere il suo originario significato di purezza.

Specchi: quest’oggetto è molto importante nel Feng Shui, infatti può ostacolare il flusso dell’energia positiva, pertanto non dovrebbero mai essere collocati in modo visibile in camera da letto, meglio metterli nel guardaroba. Se un corridoio è troppo stretto lo specchio può permettere all’energia di penetrare dappertutto, se lo collochiamo nell’ingresso invece, servirà ad allontanare energie negative.