Ikea riduce gli sprechi con i progetti di riciclo e noleggio

E se Ikea ti regalasse un buono se gli riportassi i tuoi arredi usati? ‘Ikea mobili riciclati’ è il nuovo progetto dell’azienda svedese.

Nuova sperimentazione in casa Ikea: il colosso svedese sta tentando la vendita di mobili riciclati e rigenerati per ridurre la produzione di rifiuti. Un progetto che salvaguarda l’ambiente e le tasche degli acquirenti, che al momento è in fase di studio nel Regno Unito.

Funziona così: i clienti riportano nei negozi Ikea i loro mobili vecchi e ricevono un buono, da utilizzare nell’arco di un anno. Gli arredi usati vengono rinnovati e venduti nell’area occasioni (quella che sta vicino alle casse).

Una bella rivoluzione che Ikea, leader nel mondo dell’arredamento low cost, ha voluto lanciare per tentare un nuovo approccio. E, secondo i dati, sembra proprio che il progetto stia funzionando alla perfezione.

Ikea ritiro mobili vecchi e usati: a quando in Italia?

Al momento l’esperimento coinvolge l’Inghilterra, in particolar modo i clienti dello store di Edimburgo, che possono rendere i loro vecchi mobili e ricevere un buono annuale.

Libreria Billy di Ikea bianca
Libreria Billy di Ikea bianca

Da due anni il colosso svedese ha tentato lo stesso genere di operazione a Cardiff, che riguardava però solamente i tessuti. I clienti, dunque, portavano in negozio tende, lenzuola e anche vestiti. I loro prodotti tessili venivano puliti e riparati e riciclati o donati ai senzatetto. A breve l’azienda farà partire l’esperimento anche a tutti gli altri negozi Ikea del Regno Unito.  

E l’Italia? Per ora non rientra nei piani del brand, ma è probabile che, nel giro di qualche anno, se non meno, l’azienda deciderà di estendere questa modalità a tutti i Paesi, Italia compresa.

Ikea
Ikea

Noleggio mobili Ikea: quello che devi sapere

Oltre alla possibilità di restituire i vecchi mobili, Ikea ha anche lanciato un progetto che prevede l’affitto dei suoi prodotti. Il progetto pilota è stato proposto in Svizzera e riguarda solamente gli arredi del settore ufficio, tra cui la mitica libreria Billy.

Anche in questo caso, l’idea è quella di ridurre l’impatto ambientale. La conferma arriva dall’amministratore delegato di Ikea Torbjorn Loof, che al Financial Times ha dichiarato:

“Una volta terminato il periodo di noleggio – ha raccontato Loof – i mobili vengono restituiti e se ne possono affittare altri. Invece di buttarli via, noi li rimettiamo a nuovo e allunghiamo così la vita dei prodotti”.

ultimo aggiornamento: 18-03-2019

X