Idee per un weekend enogastronomico a Perugia ad Aprile

Perugia è anche la meta ideale dove trascorrere un weekend enogastronomico alla scoperta di sapori genuini, semplici e di grande qualità

chiudi

Caricamento Player...

Se siete alla ricerca di una città dove trascorrere un weekend all’insegna della buona cucina allora Perugia farà al caso vostro. Culla della civiltà etrusca e romana, Perugia è collocata su un colle che domina la valle del Tevere ed offre un panorama mozzafiato. Il capoluogo umbro offre ai suoi turisti monumenti e opere prestigiose, ma anche una cucina e gastronomia semplice e genuina legata agli antichi sapori e tradizioni. Il segreto della cucina umbra è quello di partire dalle materie prime esaltano il loro sapore e gusto inconfondibili.

Piatti tipici della cucina umbra

Tra i piatti tipici della cucina umbra è sovrano il tartufo accompagnato da dei crostini disponibili in diverse varianti. Ci sono i crostini al tartufo, alla norcina con acciughe e fegatini di pollo ed anche con capperi. Anche il pane è molto apprezzato e disponibile in vari tipi: dal pan caciato, pan nociato fino al pane sciapo la cui tradizione rimanda alla guerra del sale Tipica è anche la bruschetta: del pane abbrustolito servito con un filo d’olio, spicchio d’aglio e un pizzico di sale, mentre la torta al testo è una sorta di focaccia. Tra i primi piatti tipici della cucina umbra ci sono gli spaghetti al tartufo, pappardelle alla lepre, le tagliatelle al ragù, i cappelletti in brodo e gli gnocchi di patate al sugo d’oca. Tra i secondi, invece, il piccione arrosto, arrosticini misti di carne e la porchetta. Non mancano poi i dolci della tradizione tra cui il torcolo di San Costanzo, una sorta di ciambella con pinoli, uvetta, canditi e semi di anice e le fave dei morti, biscotti a base di mandorle. Non dimentichiamo poi la cioccolata tra i must della città umbra dove ogni anno si svolge la kermesse Eurochocolate.

I vini doc di esportazione internazionale

Perugia è anche la città dove poter gustare degli ottimi vini. Nella zona collinare, infatti, vengono prodotti tre tipologie di vino: bianco con le uva di Trebbiano, la Malvasia del Chianti dal sapore asciutto ed armonico e il rosso e rosato dalle uva sangiovese, il Merlot e il Trebbiano dal sapore fruttato. Vini di altissima qualità e di fama oramai internazionale visto che sono esportati in tutto il mondo.