Immersi nella magia della Venezia del Nord

Idee per un week end a Stoccolma? C’è l’imbarazzo della scelta. La capitale svedese dista circa tre ore di volo dall’Italia, ed è un mix affascinante di cultura, tradizioni e avanguardia. I più coraggiosi la visiteranno in inverno per vedere i bellissimi mercatini di Natale.

Primo giorno

Gamla Stan è la città vecchia, un reticolo di antiche e strette vie lastricate in pietra che accolgono negozi e boutique di classe in cui dedicarsi allo shopping ma anche – e soprattutto – bellissimi palazzi storici risalenti al 1700 e al 1800. In piazza Stortorget si potrà bere un’ottima cioccolata calda al Chokladkoppen, un localino dalle luci soffuse e quadri a tema marinaresco alle pareti in cui si potranno gustare anche le ottime torte preparate dai gestori.
Nella città vecchia è d’obbligo visitare il Palazzo Reale, sede del Re e della Regina di Svezia. Si possono ammirare i tesori appartenenti alla famiglia Reale, gli ambienti sotterranei del castello e l’interessante stanza delle armature. Il cambio della guardia, immancabile in ogni sede ufficiale della monarchia, si tiene tre volte alla settimana in inverno e tutti i giorni in estate, alle 12.10.
Di fronte al Palazzo Reale c’è il Moderna Museet che raccoglie collezioni d’arte contemporanea del XX e del XXI secolo. La collezione permanente conta opere di Picasso, Dalì, Matisse, Duchamp. All’interno del museo c’è un café, un ristorante con vista panoramica e l’immancabile negozio per acquistare i souvenir.

Idee per un week end a Stoccolma: secondo giorno

La nave più sfortunata del mondo è al centro del più fortunato museo di Stoccolma. Il Vasa Museet ospita il Vasa, un vascello del 1600 che a causa delle avverse condizioni del tempo affondò pochi minuti dopo il varo. Recuperato al principio degli anni Sessanta del Novecento, oggi è l’attrazione più visitata dai turisti che si trovano a Stoccolma. Le sue sculture lignee sono ancora intatte e gli ambienti interni della nave sono visitabili. La fila è sempre molto lunga, ma ne vale la pena.
Sodermalm è l’affascinante quartiere Bohemien posto a sud della città. Vi si trovano negozi di design, di artigianato svedese e i famosissimi shop vintage in cui trovano posto i più disparati oggetti di seconda mano, dagli abiti ai vinili.
La Metropolitana della linea Blu di Stoccolma è, per quanto inusuale possa apparire, uno dei più bei musei d’arte contemporanea della città. Graffiti, istallazioni al neon, intere stazioni scavate nella roccia nuda sono soltanto alcune dei motivi per cui strabuzzerete gli occhi lungo il vostro viaggio.


Elisa Isoardi, come seguirla sui social

Gonna a tubo: tendenze estate 2016