I nuovi trend e cosa non potrà mancare nel nostro armadio

La gonna a tubo risulta dagli anni 50 in poi, periodo del suo boom, la gonna chic per antonomasia. Quest’anno viene riproposta in modo nuovo e fresco, con idee che la modificano e la rendono adatta ad ogni occasione.

Dopo la rinascita vista nel periodo autunnale ed invernale, legata alla moda grunge, che la mostrava mini, in tessuti come velluto e panno con colori terrosi e autunnali, bottoni decorativi nella parte anteriore, torna più fresca che mai questa estate.

I trend della gonna a tubo estate 2016

I tessuti della stagione sono quelli più freschi e leggeri: lino, seta e cotone ma trionfano pizzi, reti e sangallo, non si disdegna la pelle (Guardate le passerelle Lagerfeld); Vera Wang mostra il tulle e le trasparenze; ma non mancano maglia e uncinetto.

Le fantasie sono fresche e ben visibili: fiori intensi e brillanti come mostrano Dolce e Gabbana o pastello come mostra Gucci, che anche nella scelta dei profumi , questa estate si è ispirato ai fiori .

Le righe, immancabili da alcuni anni, sono sottili e leggere (Givenchy) o doppie ed estese (Stella McCartney), che propone anche tinte fluo e il laminato; belle anche le frange di Chanel o i patchwork.

Le lunghezze sono per tutti i gusti dalla caviglia alle mini, ma senza esagerare, da scegliere con cura… non optate per gonne troppo lunghe se non siete molto alte, meglio un taglio da sotto il ginocchio; osate negli spacchi se avete belle gambe e lasciatevi conquistare dai tagli lunghi se siete alte e slanciate.

Chanel le propone con le giacche coordinate o una maglietta basic; Prada e Dior puntano sugli squilibri, su semplici dettagli che tolgono la regolarità e si tingono di una nota atipica e inaspettata.

Ecco anche le proposte di Versace nelle passerelle primavera-estate 2016.

 

 

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 13-06-2016


Idee per un week end a Stoccolma

Come colorarsi i capelli