HOMI: al Salone degli Stili di Vita, il design cita l’Arte e diventa opera da museo

A HOMI l’Arte è di casa: così la bellezza e l’eleganza si fondono negli oggetti per la casa e la persona, mentre la loro storia diventerà mostra al Palazzo Reale di Milano

chiudi

Caricamento Player...

Avere nel salotto una parete dipinta come un quadro di Klimt, poter sfoggiare un vaso di resina forgiato secondo lo stile di Gaetano Pesce o scoprire che il vassoio di vetro dal piacevole design insolito è stato richiesto per la collezione permanente di un museo di Shanghai. Succede a HOMI, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano in programma fino a domani: qui gli oggetti di design imitano l’arte e la sua bellezza fino a diventare essi stessi opere d’arte originali e uniche, grazie a una creatività che ha saputo andare oltre il consueto.

Nasce un dialogo aperto tra design e arte e viceversa

Così, mentre nell’area Le Pareti Raccontano si scopre la tendenza al ritorno della carta da parati, e la classica tinteggiatura diventa “d’autore”, con ispirazioni a quadri Naif o ai mondi rarefatti dell’autore Gustav Klimt, anche gli oggetti diventano sculture, trasformando il salotto di casa in angoli di prestigio museale.

È il caso di un particolare vassoio di vetro, realizzato con una originale tecnica a stampo su gomma siliconica, usando come base di lavorazione una flessibile rete d’acciaio: il risultato, che lo fa apparire simile a un rettangolo di carta pluriball da imballaggio, stupisce lo sguardo. Ma stupisce ancora di più sapere che questo oggetto, disegnato da un creativo italiano e una designer franco-brasiliana, è stato scelto come pezzo da museo per l’esposizione permanente al Museo di Arte Moderna di Shanghai.

E se un accessorio di design può diventare opera d’arte, accade anche che un oggetto sia l’una e l’altra cosa contemporaneamente. È il caso dei vasi disegnati da Gaetano Pesce, realizzati in resina morbida, un materiale 40 volte più prezioso della plastica e dotato di singolare elasticità. Tra colori cangianti e forme insolite e irregolari, che richiamano la cera fusa, questi complementi di arredo regalano un tocco di estetica contemporanea e di design Made in Italy tra i più rappresentativi e ricercati.

Ma per sancire l’inscindibilità di arte e design in manifestazione c’è spazio anche per le mostre: così ecco La Magnifica Forma, esposizione che coniuga design e artigianato d’arte e si basa sul concept dell’interazione fra il Made in Italy e i nostri Beni Culturali, proponendo i progetti di giovani designer ispirati alla rivisitazione del nostro passato storico-artistico. L’allestimento della mostra, realizzata dall’architetto Anna Del Gatto, prevede l’esposizione degli oggetti esistenti in accostamento a quelli rielaborati. I materiali utilizzati sono Vetro e Cristallo, Porcellana e Ceramica, Argento e Plexiglas.

E l’esperienza di HOMI con il matrimonio tra design e arte non si esaurisce con la fine della manifestazione: è infatti in programma dal 19 febbraio al 2 marzo la mostra L’ARTE DEL BIJOU – Bijoux italiani dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter, ospitata nella prestigiosa sede milanese di Palazzo Reale. Dedicata a bijoux d’autore dagli anni Sessanta al Duemila, la rassegna ripercorre la storia del bijou italiano attraverso pezzi unici firmati da stilisti e designer di fama internazionale. L’ARTE DEL BIJOU è aperta a tutti, e vuole essere la testimonianza del vivace dialogo che arte e design continuano a intrattenere da decenni e che, grazie alle nuove proposte creative, si arricchisce sempre di nuovi linguaggi da scoprire.

A HOMI, questo dialogo infinito si accomoda in salotto e si trasforma in una piacevole esperienza da vivere e scoprire anche tra le pareti di casa.

HOMI_5

Clicca qui per vedere la fotogallery completa HOMI