Pronte ad assicurarvi di averne almeno una nel guardaroba? La gonna pantalone è il must have più originale della stagione

Nè gonna né pantalone, semplicemente tutte e due! La gonna pantalone è senza dubbio il must have più irriverente e cool di cui abbiamo bisogno in questa stagione: da indossare con o senza calze, fin quando questa mite temperatura autunnale ce lo concede, versatile, elegante e chic, non c’è alternativa migliore per mettere in risalto anche le scarpe più originali che abbiamo acquistato, per essere ultra femminili come indossare una mini senza rinunciare alla comodità dei pantaloni. In quattro parole il capo dei sogni! E la sua storia così unconvetional e anti conformista di capo che non vuole etichette, rappresentando un punto di rottura nella storia della moda femminile, rende la gonna pantalone ancora più affascinante!

Gonna pantalone: la storia di un capo libero, dinamico, al passo con i tempi

Nella gonna pantalone c’è un po’ di anni ’90, motivo in più per cui secondo gli ultimi trend comprendiamo meglio il suo grande ritorno. Ma non c’è solo un gusto estetico, c’è anche una ricerca che sa più di concept e filosofia, di quelle storie di cui abbiamo bisogno e che nutrono lo stile della moda contemporanea.

Quella della gonna pantalone, capo minimal indispensabile nel guardaroba degli anni ’90, è una storia di libertà, anticonformismo e ribellione iniziata nel 1911 quando Paul Poiret penso alla necessità delle donne che si spostavano in bicicletta, di vestire un capo delizioso e pratico allo stesso tempo. Nasce così la “jupe culotte”, il capo con cui le donne rispondevano alla caduta del divieto di poter indossare i pantaloni.

La rivoluzione però arriva con la visionarietà di Elsa Schiaparelli che completa l’opera iniziata da Poiret quando realizza una gonna pantalone per la campionessa spagnola di tennis Lilí Álvarez, che la indossa nel 1931 per un torneo a Wimbledon. In quel momento la moda femminile compie un passo in più, accogliendo i canoni sportivi nelle sue collezioni, che iniziavano a ricercare capi più confortevoli e pratici per una vita diventata sempre più dinamica. Qualcuno gridò allo scandalo ma la rivoluzione era appena cominciata e tempo al tempo negli anni ’60 questo capo trovò il fermento culturale giusto per dettare tendenza: Yves Saint Laurent se ne appropriò rivisitandola e lanciano il la per farne un classico.

I modelli dell’autunno/inverno 2022-2023: come indossarli

In estate l’abbiamo sfoggiata come shorts e bermuda, adesso con l’autunno-inverno il modello di cui non possiamo fare a meno arriva poco più su della caviglia, inondato da una tempesta di fiori nella sfilata di Jacquemus, classico, rigorosamente nero e plissettato su quella di Dior: la sua vocazione senza etichette si esprime così nei modelli più variegati e versatili.

Come si abbinano? Il blazer è un capo che sembra piacere particolarmente agli stilisti, quasi riscrivendo un nuovo look formale e una nuova linea per il tailleur femminile, sempre più deciso ad abbandonare allure classiche e rigidamente sartoriali. Ma per un look casual maglioncini cropped, cardigan e maglie trasparenti in lurex.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 14-10-2022


La scommessa vincente dell’autunno 2022 sono i pantaloni a palazzo: eleganti o sportivi, da indossare come e quando vuoi

“Celebration” nel ricordo di Virgil e verso il nuovo Off White: nella p/e 2023 la nuova direzione del brand