Frutta e combinazioni alimentari, 5 consigli pratici

Come assimilare al meglio il concentrato di benessere che ci offre la frutta fresca con le combinazioni alimentari? 5 consigli veloci.

chiudi

Caricamento Player...

Un pasto o un leggero spuntino a base di frutta, secondo le combinazioni alimentari, é il massimo per il benessere. Tutta la frutta, preferibilmente biologica o coltivata con metodi interamente naturali, é ricchissima di fibre, vitamine, sali minerali ed acqua biodisponibile. Ed é una straordinaria fonte di nutrimento.

In pratica, tutta la frutta fresca, matura e di stagione é un vero tesoro per il nostro corpo e per la nostra bellezza.

Il modo migliore per assimilare completamente questo concentrato di benessere é assumere un solo tipo di frutta alla volta e solo quando ci sentiamo affamati.

Questo perché solo a stomaco vuoto abbiamo la certezza che quello che mangiamo sarà correttamente assimilato dal nostro sistema per sfruttarne al massimo i benefici.

frutta mista
FONTE FOTO: https://www.flickr.com/photos/fotomaker

Un tipo di frutto alla volta é altrettanto fondamentale, secondo la teoria delle combinazioni alimentari.

Questa teoria è stata formulata nel secolo scorso dal nutrizionista Herbet Shelton. Ecco i suggerimenti di Shelton per le combinazioni tra frutti diversi per sfruttare al massimo il favoloso carburante che la natura ci dona.

1. Frutta acida con frutta acida o semiacida

Tra i frutti acidi: arancia, limone, pompelmo, tutte le bacche come mirtilli, lamponi, fragole, kiwi, melograno… Mentre tra i frutti semiacidi: pesche, albicocche, uva, prugne, mele, pere, ciliegie, nespole,…

Pesche con succo di limone, pesche ed albicocche, mele e mirtilli, un frullato di mela, pera e lamponi, sono tutti esempi di combinazioni corrette secondo Shelton. Sono combinazioni gustose ed equilibrate che sapranno conquistare anche i bimbi. Un estratto fresco di melograno é un concentrato di vitamine e di gusto che conquista anche i più difficili.

2. Frutta dolce con frutta dolce

Fichi, cachi, banane, datteri si abbinano tra loro con piacevole soddisfazione del palato. L’assimilazione sarà anche in questo caso completa ed un toccasana per il benessere.

3. È possibile abbinare frutta dolce e frutta semiacida

E’ possibile, sotto la condizione che la frutta semiacida sia ben matura. Fichi e mele, un frullato banana e albicocca o banana e ciliege, sono combinazioni comunque accettabili.

4. Meloni e angurie: rigorosamente da soli

Meloni ed angurie sono ricchi di proprietà e sono più difficili da assorbire per alcune persone se consumati in abbinamento ad altra frutta. Quindi si a tante fette di anguria, purché da sola. Quando sentirete di nuovo appetito potrete passare ad altro.

5. Da evitare: frutta acida e frutta dolce

Secondo Shelton, é preferibile evitare abbinamenti come il classico frullato fragola e banana. La combinazione di due frutti “opposti” per loro natura, benché sia gustosa ne rende più difficile l’assimilazione ed é da evitare.

Nel dubbio, meglio consumare un frutto alla volta, lontano dai pasti, evitare abbinamenti e soprattutto evitare la macedonia. 

Un nutrizionista esperto di combinazioni alimentari secondo Shelton potrà indirizzarvi al meglio su come preparare gustosi piatti di frutta leggeri e sani. E sarete ogni giorno piene di energia, con questo favoloso concentrato di sole.

E se vi macchiate, niente paura: prima di disperarvi provate i consigli della nonna per togliere le macchie di frutta: sono semplici ed efficaci.