Francesca Cipriani “distrutta”: i glutei rovinati dal chirurgo

Il dramma della maggiorata Francesca Cipriani “distrutta” dal risultato di un operazione sbagliata ai glutei ma fiera del suo seno prorompente

chiudi

Caricamento Player...

Non ha passato momenti facili Francesca Cipriani, “distrutta” dalla chirurgia plastica sbagliata e da qualche intervento riuscito male, la maggiorata del Grande Fratello e de La Pupa e il secchione, ha raccontato il suo difficile passato sotto i ferri in un’intervista a Domenica In. La showgirl ha parlato di un brutto incidente avvenuto dopo un’intervento sbagliato ai glutei, usciti dalla sala operatoria in condizioni decisamente pessime: Per i glutei ho passato dei guai di salute. Avevo messo delle protesi ma sono state messe male, invece che sotto muscolo sotto pelle. Il muscolo è stato completamente distrutto, ho avuto tanti interventi di ricostruzione, uno di sette ore, duecento punti interni per ricostruire tutta la fascia muscolare. Altre ragazze del mondo dello spettacolo mi avevano consigliato… Avevano questi glutei di marmo bellissimi che io non riuscivo a farmi in palestra. Purtroppo ho sbagliato chirurgo.

Le curve di Francesca Cipriani

Fortunatamente, a parte la triste svista con il lato B, Francesca Cipriani è molto fiera e orgogliosa del suo, lato A: il seno prorompente è un marchio di fabbrica per lei e non si vergogna assolutamente di ammettere di aver fatto ben più di un ritocchinoSono riconosciuta come una delle maggiorate italiane, sono come Pamela Anderson. Alcune ragazze mi chiedono per strada se io sono esplosa. Io non sono mai scoppiata sino ad ora e il seno mi resta su, sono come Mazinga. Le esplosioni non esistono, ci giochiamo ma è un allarme finto.

Nonostante le brutte avventure, Francesca Cipriani non sembra aver paura di riprovare la chirurgia plastica, per migliorare il suo corpo e farlo diventare come lo sognerebbe; per ora però, la maggiorata ex Pupa si dice fiera delle sue curve abbondanti e non vede l’ora di tornare alla ribalta sulle scene della tv nazionale.