Vediamo da cosa può essere provocato il formicolio alla testa e quali sono le possibili cause quando il disturbo interessa viso o cuoio capelluto.

Con formicolio alla testa ci si riferisce alla sensazione di intorpidimento o bruciore della testa. Nello specifico si parla di parestesia, ovvero una condizione in cui si ha una percezione alterata degli stimoli o si manifestano formicolii, pizzicori e prurito in assenza di una causa apparente. Vediamo quali possono essere le cause possibili.

Come capire se non è più innamorato di te: i segnali inequivocabili

Formicolio e “brividi” alla testa e al viso: le cause

Il formicolio alla testa testa e al viso può essere associato a diverse cause. Quando la sensazione interessa soprattutto il viso la causa potrebbe essere l’ansia, oppure il fastidio potrebbe derivare da un’allergia o da un’infiammazione. Tra le cause ci sono anche gli ictus e la sclerosi multipla, in genere però quando il sintomo si presenta in maniera sporadica non è associato a patologie e tende a svanire entro poco tempo. È bene, invece, rivolgersi al medico se i sintomi persistono o qualora si sospettino problemi seri come un ictus o una reazione allergica grave in corso.

Prurito in testa
Prurito in testa

Tra le cause patologiche del bruciore e formicolio alla testa c’è anche l’infezione da Herpes Zoster. Quest’infezione è causata da un virus ed è anche conosciuta come fuoco di Sant’Antonio. Anche se in genere l’infezione tende a interessare il tronco, in alcuni casi più rari, la zona colpita può essere il viso. Tra i sintomi ci sono mal di testa, sensazione di dolore bruciante, brividi e prurito.

Formicolio al cuoio capelluto: le cause

Quando la sensazione di formicolio, prurito o bruciore si concentra a livello del cuoio capelluto si parla di tricodinia. Questo disturbo è caratterizzato anche dalla presenza di un dolore persistente a livello della radice dei capelli. Il fastidio può presentarsi in maniera periodica o diventare cronico e può insorgere sia spontaneamente che in seguito al contatto con il cuoio capelluto. Tra le cause c’è l’eccessiva produzione di sebo o di forfora, ma anche la presenza di infiammazioni della pelle o dei follicoli.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 03-12-2021


Come dimagrire le braccia: gli esercizi più efficaci

Ti piace schiacciare brufoli e punti neri? Ecco perché…