Flusso istintivo libero, l’alternativa naturale agli assorbenti che fa discutere

Sta facendo discutere molto il flusso istintivo libero, l’alternativa “naturale” agli assorbenti, adottata da alcune blogger francesi. Vediamo di cosa si tratta.

chiudi

Caricamento Player...

Negli ultimi anni sono state proposte diverse alternative ecologiche ai classici assorbenti usa e getta, da quelli lavabili alla coppetta mestruale.

Se siete tra coloro che si sono scandalizzate sentendo parlare di coppette in silicone per raccogliere il flusso mestruale, preparatevi a scoprire qualcosa di ancora più estremo: il flusso istintivo libero. Il magazine Marieclaire ne ha parlato in un articolo, vediamo di cosa si tratta.

Che cos’è il flusso istintivo libero

flusso istintivo libero

Il “FFI – Free Flow Instinct”, in italiano “flusso istintivo libero”, consiste nel non utilizzare alcun tipo di assorbente, esterno o interno, né coppette durante i giorni delle mestruazioni. Ciò non vuol dire lasciar scorrere il flusso mestruale liberamente, finendo per sporcarsi, ma imparare a controllarlo. Individuato il momento in cui l’utero sta per rilasciare il sangue, bisogna andare in bagno per svuotarlo.

Ovviamente, questa tecnica sta facendo molto discutere, per questo la dottoressa Marjorie Cambier, psicologa clinica e sessuologa, ha deciso di parlarne su Marieclaire. La dottoressa ha intervistato alcune blogger francesi, che si occupano di tematiche green e che hanno adottato il FFI. Una delle prime è stata Pauline, autrice del blog “Les cheveux de Mini”, chiuso di recente.

Marjorie ha scoperto che tutte possono utilizzare questa tecnica, ma bisogna imparare ad ascoltare il proprio corpo. Prima di riuscirci, c’è una sorta di periodo d’adattamento, simile a quello dei bambini che devono imparare ad usare il vasino e abbandonare il pannolino.

Le donne che praticano il FFI riescono ad individuare il momento in cui l’utero deve essere svuotato e vanno in bagno. Non bisogna spingere, ma allenare i muscoli della vagina e del perineo a trattenere e poi rilasciare il flusso. Tutte possono riuscirci, anche chi ha un flusso abbondante, ma a volte sono necessari diversi cicli. I vantaggi sono numerosi: si acquista maggior consapevolezza del proprio corpo, si risparmia denaro e non si inquina. Riuscirà il flusso istintivo libero ad avere lo stesso successo della coppetta mestruale?