Scarabocchiare fa bene: come combattere lo stress con matite e colori

Secondo un recente studio, scarabocchiare, disegnare a mano libera e colorare sarebbero dei metodi efficacissimi per combattere lo stress. Vediamo perché.

chiudi

Caricamento Player...

Quante volte, mentre eravate nervosi o pensierosi, vi siete ritrovati con una penna in mano a scarabocchiare su un foglio? Sicuramente tante, tantissime. Ebbene abbiamo due importanti notizie per voi: la prima è che non siete gli unici a farlo, la seconda è che probabilmente la vostra mente vi spinge a farlo perché ottiene benefici.

Secondo un recente studio condotto dalla Drexel University di Philadelphia, pubblicato su “The Arts in Psychotherapy” e ripreso dall’Ansa, scarabocchiare e disegnare aiutano a combattere lo stress.

Scarabocchiare aiuta a combattere lo stress

Stress

Probabilmente in passato avete sentito parlare di art therapy, un semplicissimo metodo per rilassarsi colorando complicatissimi disegni, come ad esempio i mandala. A quanto pare, scarabocchiare avrebbe un effetto molto simile: allenta lo stress e le tensioni, accendendo il circuito della gratificazione nel cervello. Lo stesso accade disegnando a mano libera e colorando.

Girija Kaimal, una delle autrici dello studio, ha spiegato: “Sembra esserci un piacere intrinseco nello svolgere attività artistiche, indipendentemente dal risultato ottenuto. A volte siamo critici nei confronti delle nostre opere perché abbiamo interiorizzato i giudizi sociali che indicano cosa è buona o cattiva arte, e dunque chi è dotato e chi no. In questo modo rischiamo di negarci una semplice fonte di gratificazione per il cervello”.

Insomma, l’importante non è come si disegna o si dipinge, basta farlo per ottenere benefici. I ricercatori sono arrivati a questa conclusione chiedendo ad un campione di 26 volontari di colorare un mandala, scarabocchiare un cerchio su un foglio e disegnare a mano libera. Mentre svolgevano queste attività, una fascia con dei sensori indossata sulla loro testa ha permesso di monitorare il flusso di sangue al cervello.

Il maggior afflusso di sangue nella corteccia prefrontale (la regione del cervello che regola pensieri, sentimenti e azioni) si è avuta durante la realizzazione degli scarabocchi. Inoltre, dopo gli esercizi i partecipanti al test hanno detto di sentirsi più creativi e capaci di risolvere i problemi. In conclusione, non bisogna essere degli abili pittori per dedicarsi all’arte e trarne beneficio, bastano una matita e un foglio da scarabocchiare per star bene!