Il fluoro, un integratore alimentare ricco di benefici e controindicazioni

Il fluoro fa bene o male? Benefici e controindicazioni di un integratore che fa discutere

Il fluoro: è giusto darlo ai nostri bambini? E gli adulti ne hanno davvero bisogno? Valutiamo i benefici e le controindicazioni di questo dibattuto integratore.

Il fluoro è un elemento chimico presente in natura allo stato gassoso. Contribuisce in minima parte alla formazione della crosta terrestre ed è caratterizzato da un odore molto invasivo, un colore giallastro, un alto peso specifico ed un elevato grado di tossicità. Si tratta di un elemento chimico altamente reagente, risulta dunque molto difficile trovarlo in natura non legato ad altre sostanze.

I suoi primi utilizzi risalgono agli anni 50 – 60, quando, unito a carbone e ad altre sostanze, diventò un importante componente per la realizzazione di lubrificanti, refrigeranti e, negli anni a venire, della fibra ottica.

Ma il suo più rinomato utilizzo è quello di origine sanitaria, strettamente legato alla prevenzione della salute dentale in età adulta, infantile ed addirittura in fase neonatale. Insomma, fa bene o fa male? Scopriamolo insieme.

Fluoro
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/bagno-pennello-cura-dentale-15612/

I benefici del fluoro

Come appena accennato, il fluoro viene utilizzato in ambito medico per la cura e la prevenzione delle carie e per ottenere un sorriso bianco luminoso. Il mercato farmaceutico produce prodotti per l’igiene dentale ed integratori alimentari costituiti da questo minerale, in grado di ostacolare i deterioramento delle ossa, dei denti e del tessuto connettivo circostante.

Molti pediatri prescrivono, al compiere dei 5 mesi di vita, degli integratori di fluoro per i bambini, con lo scopo di proteggere i denti prossimi all’uscita da eventuali attacchi di carie.

I dentifrici e moltissimi collutori inoltre sono ricchi di fluoro. Anche gli adulti entrano spesso in contatto con questo elemento chimico, utilizzando la maggior parte dei dentifrici in commercio o effettuando dei risciacqui disinfettanti e antiplacca.

Il fluoro inoltre irrobustisce e protegge il nostro apparato scheletrico, andando ad aumentare la quantità di calcio presente nelle nostre ossa e nei nostri denti. Per questo motivo non solo i bambini assumono gocce di integratore di fluoro, anche gli adulti le utilizzano per preservare una robusta struttura ossea.

Controindicazioni

Allora perché ci sono pareri tanto discordanti in merito all’assunzione di fluoro? Questo avviene perché un utilizzo costante del fluoro può portare a serie conseguenze, alcune delle quali irreversibili. Vediamo le principali controindicazioni:

Danneggiamento dei reni

Il fluoro è una sostanza tossica se assunta in quantità elevate. Il corpo, sottoposto alla continua assunzione del minerale mette a dura prova l’efficienza dei reni che tentano invano l’eliminazione delle tossine assunte. Il principale disturbo riscontrato in seguito a questo processo viene definito
osteodistrofia renale.

Danneggiamento delle ossa

Diversi studi svolti principalmente negli Stati Uniti dimostrano la diretta correlazione tra l’assunzione eccessiva di fluoro e l’indebolimento strutturale del tessuto osseo, inevitabilmente più esposto a fratture. Effetto esattamente opposto al suo originario scopo.

Danni alla toroide

La sua assunzione può essere pericolosa per soggetti con un basso tasso di iodio, elemento che regola fa funzione tiroidea. Ne sono diretta conseguenza il ritardo cognitivo, il deficit mentale, la depressione e l’aumento di peso.

Danni cerebrali

Un importante studio del National Research Council determina un collegamento diretto tra il deficit di apprendimento infantile e l’assunzione di fluoro nei primi anni di vita del bambino.

Quindi fluoro sì o fluoro no

Allora come comportarsi di fronte all’assunzione di fluoro? Un po’ come in qualunque campo medico, ma anche in quello del buon senso. Non eccediamo nel suo consumo e non avremo effetti collaterali indesiderati.

Fanno però eccezione i bambini: la scelta resta personale, ma il consiglio pediatrico nella medicina moderna in merito all’assunzione di fluoro è sempre più raro, superato e criticato in ambito scientifico.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/bagno-pennello-cura-dentale-15612/

ultimo aggiornamento: 10-06-2019

X