Nell’era di Internet la moda non è fatta di soli stilisti ma anche e soprattutto di comunicazione, interazione sui social network e capacità di rappresentare sempre e comunque la filosofia del marchio: questa è l’essenza dei Fashion 2.0 Awards 2014.

I Fashion 2.0 Awards 2014, nati nel 2008 per volontà della piattaforma Style Coalition fondata da Yuli Ziv, si occupano proprio di premiare le capacità di comunicazione dei grandi e piccoli brand  del mondo della moda.

Quest’anno le nomination dei Fashion 2.0 Awards 2014 sono state pubblicate sul loro sito e i voti sono stati dati dal pubblico, in modo da premiare chi davvero avesse il maggior impatto sull’audience del web.

I Fashion 2.0 Awards 2014, presentati dalla modella Coco Rocha, dall’editor di ELLE.com Ruthie Friedlanderm e da Jeannie Mai, hanno avuto luogo al Merkin Concert Hall di New York e sono stati teatro di un bel discorso di Zac Posen, lo stilista americano famoso per i suoi splendidi abiti.

Coco Rocha ha parlato della sua presenza sui Social Network con 13 milioni di seguaci tra Twitter, Instagram, Facebook e altri account:

“I social network hanno certamente cambiato la mia carriera e il mio modo di lavorare nella moda. I marchi e le persone che lavorano in questo campo stanno cercando di seguire l’innovazione spingendosi ai confini dell’arte e del commercio del mondo digitale. Questa è l’essenza della moda 2.0 .”

Tra le categorie riconosciute ai Fashion 2.0 Awards 2014 ci sono il Best Twitter e il Best Instagram e la vittoria di entrambi non poteva che andare a Marc Jacobs: lo stilista americano è tra i designer più social, con interazioni continue che mescolano il lavoro alla vita personale, decretandone e rafforzandone la fama lavorativa. Il premio Best Pinterest è andato a Nordstrom, la Best Online Campaign è stata vinta da DKNYDraft e il Best Online Video è andato a Chanel.

I due premi I-Tech dei Fashion 2.0 Awards 2014 erano il Best Wearable Tech e Best Fashion Startup: Nike Fuel Band ha vinto il Best Wearable Tech, battendo persino il marchio “Cuff” mentre il premio Best Fashion Startup è stato vinto dal marchio Acustom Apparel, un progetto di ragazzi di SoHo che creano abiti su misura per i clienti dopo aver scansionato in 3D il loro corpo.

Web vuol dire naturalmente acquisti online: il premio Best E-commerce dei Fashion 2.0 Awards 2014 è stato vinto da Net-A-Porter, vera e propria esperienza totale per quanto riguarda abbigliamento e accessori da comprare via web; mentre Asos, il sito inglese di acquisti low cost e sempre aggiornati con le ultime tendenze, si è aggiudicato il premio come Top Innovator oltre al Best Facebook, grazie alle continue interazioni con i clienti che comprano sul sito e spesso si rivolgono al customer caretramite la pagina Facebook.

La lista dei vincitori dei Fashion 2.0 Awards 2014:

BEST TWITTER – Marc Jacobs
BEST FACEBOOK – ASOS
BEST INSTAGRAM – Marc Jacobs
BEST PINTEREST – Nordstrom
BEST E-COMMERCE EXPERIENCE – Net-A-Porter
BEST ONLINE VIDEO – Chanel
BEST ONLINE CAMPAIGN – DKNYdraft by DKNY
BEST FASHION STARTUP – Acustom Apparel
BEST WEARABLE TECH – Nike Fuel Band
TOP INNOVATOR – ASOS

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”11382″]

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-03-2014


Parigi verso il suo primo Sindaco Donna

Grande Fratello 2014: nella quarta Puntata viene Eliminata Veronica