Ezio Greggio patteggia senza menzione penale

Il tribunale ha deciso: Ezio Greggio patteggia l’accusa di evasione e paga 45mila euro

chiudi

Caricamento Player...

Abbiamo rischiato di veder finire Ezio Greggio in carcere, ma il conduttore di Striscia la Notizia ha scelto di patteggiare e il tribunale di Monza ha accettato la richiesta. Ezio Greggio verserà quindi 45mila euro di multa evitando i sei mesi di reclusione richiesti dalla Procura. Si conclude così la vicenda che vede coinvolto Greggio per evasione fiscale nel 2013. La notizia la riporta Il Fatto Quotidiano che spiega che il conduttore Mediaset si è sempre detto estraneo ai fatti ma ha scelto di patteggiare per strategia, su consiglio del suo avvocato Giulia Bongiorno che ha così evitato la quarta sentenza favorevole.

Ecco quanto riporta la nota del portavoce di Ezio Greggio: “Il patteggiamento non è il riconoscimento di alcuna colpa, ma è solo una scelta di strategia processuale voluta dall’avvocato Bongiorno al solo fine di evitare le lungaggini di un processo che avrebbe condotto, senza ombra di dubbio, alla quarta decisione favorevole. Tre sentenze dello Stato Italiano, infatti, sia in sede civile che penale hanno già confermato in questi anni che Greggio è regolarmente residente a Monte Carlo dal 1993.”

L’evasione fiscale del 2013

La vicenda iniziò nel 2013 quando Greggio fu accusato di evasione fiscale sul compenso ricevuto da Mediaset. Non sospetta la sua residenza a Montecarlo dal 1993 e la sua scelta di cedere i diritti di immagine alla società irlandese Wolf Pictures. I 23 milioni di euro di guadagno tra il 2009 e il 2013 sarebbero stati versati nel Principato e nell’Eire con tutte le agevolazioni fiscali del caso. Inoltre, le indagini hanno scoperto l’acquisto di un elicottero da 3,5 milioni di euro senza versare l’iva. A causa di tutto ciò, ci fu un contenzioso tra l’ufficio delle entrate e Ezio Greggio che dovette pagare 2o milioni all’azienda irlandese.