Dopo 12 anni dalla conclusione delle ultime selezioni, l’ESA cerca astronauti da inserire nella sua cerchia e dà inizio a un nuovo programma.

L’Agenzia Spaziale Europea meglio nota con l’acronimo di ESA cerca astronauti da aggiungere alla sua squadra. Attraverso un nuovo bando è stata diramata la ricerca di nuovo personale che prevedrà un’accurata selezione suddivisa in sei fasi.

Il bando partirà dal 31 marzo 2021 e sarà possibile accedervi fino al 28 maggio e per la prima volta sarà possibile candidarsi anche se si hanno handicap fisici. Scopriamo quali sono i requisiti necessari per accedere al concorso e come si svolgerà la selezione.

Bandi ricerca ESA: i requisiti per diventare astronauti

Un bando di questo genere non veniva pubblicato dal 2008, quando furono reclutati anche Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano. Adesso sta per partire una nuova selezione che permetterà di scegliere da quattro a sei astronauti più altri venti di riserva. Il primo requisito indispensabile per candidarsi sarà la laurea in Scienze Naturali, Medicina, Ingegneria, Informatica o Matematica.

Insieme alla laurea sono richiesti anche tre anni di esperienza lavorativa nel proprio ambito di studio. Il bando è aperto a tutti i cittadini dei paesi facenti parte dell’ESA ed estesi anche agli stati associati. Per potersi candidare bisogna inoltre conoscere l’inglese, con un livello di certificazione C1, e un’altra lingua secondaria. Per la prima volta il bando sarà aperto anche ad astronauti con disabilità. Il progetto è infatti aperto a coloro che hanno una statura al di sotto dei 130 cm e a chi è affetto da deficit agli arti inferiori.

Domanda di accesso e fasi della selezione

Per accedere al bando bisognerà iscriversi al sito dell’ESA e rispondere ad un questionario preliminare. Dopodiché bisognerà allegare i documenti necessari (ovviamente in lingua inglese) tra cui il proprio curriculum vitae accompagnato da una lettera di presentazione. Sarà anche necessario allegare la documentazione medica che attesti lo stato di salute fisica.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Stazione spaziale internazionale
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/stazione-spaziale-internazionale-iss-67647/

La selezione non ha limiti di sesso e non prevede un’età minima per l’accesso, il limite massimo di età sarà di 50 anni. Sarà possibile candidarsi fino al 28 maggio, dopodiché nel corso del mese di giugno verranno esaminate le candidature per poi partire con i primi test fisici dal mese di luglio fino a novembre. La selezione procederà con altri test attitudinali e una serie di colloqui per poi terminare a ottobre 2022. Chi supererà le prove inizierà un periodo di addestramento e sarà poi coinvolto in missioni dirette alla Stazione Spaziale Internazionale e, chi può dirlo, forse anche verso la Luna.


Covid: ecco gli errori che continuiamo a commettere tutti i giorni

Tra bonus mascherine e dirette di Conte: “Dpcm 2020 Edition” è il nuovo gioco da tavolo