Emily Ratajkowski si racconta nel suo nuovo libro autobiografico, ‘My Body’, e confessa di aver ricevuto delle molestie da parte del cantautore Robin Thicke, con cui aveva girato il video di ‘Blurred Lines’.

Era il 2013 quando ‘Blurred Lines‘ scalava a una velocità impressionante tutte le classifiche delle hit più ascoltate del momento, nonostante le numerose critiche al testo che ammiccava (in maniera nemmeno troppo velata) a vari atti di dubbio gusto che potevano incitare alla cultura dello stupro. Nel videoclip, che ora totalizza più di 750 milioni di visualizzazioni su YouTube, appare una giovanissima Emily Ratajkowski, che stravolge il mondo internettiano con la sua bellezza: è solo l’inizio della sua carriera da capogiro. Ora, però, la Ratajkowski ha svelato alcuni agghiaccianti retroscena nel suo nuovo libro autobiografico, ‘My Body‘.

Stando al racconto della supermodella, Robin Thicke si sarebbe presentato sul set da solo per poter passare del tempo in sua compagnia, ed era pesantemente ubriaco. “Dal nulla, ho sentito la freddezza e delle mani di uno sconosciuto che stringevano i miei seni da dietro. Mi sono allontanata istintivamente, guardando Robin Thicke” racconta Emily Ratajkowski. L’episodio è stato confermato anche della regista Diane Martel: “Ricordo il momento in cui le ha afferrato i seni. Era dietro di lei mentre erano entrambi di profilo e mi sono messa a urlare “Cosa ca**o stai facendo? Basta così, le riprese sono finite!”.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Robin Thicke, dal canto suo, si è scusato adducendo la colpa all’alcol: in quel periodo il cantante era all’apice della sua carriera e abusava quotidianamente di alcolici, tanto che ha dichiarato di non aver mai fatto un’intervista da sobrio.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 04-10-2021


Mara Maionchi e Sandra Milo, scoppia l’amicizia: le dediche su Instagram

Gessica Notaro fa il botox: “Non viene usato solo per sembrare più giovani”