Dove trovare l’ube?

A caccia della patata viola

chiudi

Caricamento Player...

Dove trovare l’ube? Ordini on line o spedizioni nei supermercati più forniti per procurarsi le patate viola.

Ube e patata Vitelotte

L’ube, ovvero il tubero dalla polpa color viola carico, non è l’unica patata viola esistente al mondo.
Originaria del Cile e del Perù, ma diffusa anche nelle coltivazioni francesi, la patata Vitelotte è conosciuta anche con il nome di Patata Nera o Patata Tartufo.

Le dimensioni sono molto minori delle comuni patate e la polpa risulta estremamente farinosa.
Dal caratteristico retrogusto di castagne, vengono coltivate da piccole aziende agricole anche in Italia ed è abbastanza facile acquistarle nei supermercati delle grandi catene.
Le patate Vitelotte, contrariamente all’ube, vengono utilizzate fondamentalmente per preparazioni salate alla stessa maniera delle patate comuni, da cui differiscono per la consistenza, il retrogusto terroso e, naturalmente, per l’aspetto esotico che danno al colore delle pietanze.

Dove trovare l’ube?

La patata viola filippina, utilizzata principalmente in ricette dolci e riscoperta di recente dagli chef americani per portate una ventata di novità cromatica nelle loro preparazioni, si trova esclusivamente on line.
In realtà è estremamente difficile procurarsi il prodotto fresco, mentre sono disponibili prodotti derivati di produzione industriale.
E’ abbastanza semplice ed economico ormai procurarsi la farina di ube essiccato e la halaya ube, la tradizionale marmellata di patate dolci che viene utilizzata per la preparazione dell’halo halo, uno dei più diffusi dessert filippini a base di ghiaccio tritato.
Esiste in commercio anche dell’estratto puro di ube che può essere utilizzato come colorante alimentare per la preparazione di impasti, gelati o creme dal colore intenso e completamente naturale.
Stando a quanto dicono gli esperti, il gusto dell’ube ricorda quello del cioccolato bianco misto a quello delle normali patate dolci a pasta bianca. Si abbina molto bene a sapori intensi come la cannella, il dulce de leche o il creme caramel, il cocco. La sua proprietà più apprezzata tuttavia è la capacità di conferire alle pietanze un colore omogeneo ed estremamente particolare che sta facendo la fortuna di tutti quegli chef che puntano a conquistare una clientela hipster, alla costante ricerca di novità ed esperienze inusuali.

Fonte immagine di copertina: Wikipedia