I tatuaggi: come scegliere su quale parte del corpo farli

Mani, collo, braccia, spalle, cosce, schiena, seno, piedi… Ecco quali sono le zone più indicate per i nostri tatuaggi preferiti!

Diciamocela: i tatuaggi non smetteranno mai di essere di moda. Che siano grandi e impegnativi, o piccoli e delicati, ognuno può trovare quello giusto per sé. Ma non dimentichiamo che anche la parte del corpo su cui ci tatuiamo è importantissima e merita le giuste attenzioni e riflessioni prima di inciderci la pelle in modo indelebile. Alcune parti del nostro corpo sono più ricche di terminazioni nervose e quindi risulterà più doloroso tatuarsele, altre, invece, sono più elastiche. Vediamo insieme quali.

I tatuaggi e il corpo: dov’è meglio tatuarsi

Collo e mani: queste sono le zone tendenzialmente preferite dalle donne che amano i tatuaggi piccoli e molto semplici (come i fiori o dei simboli). Spesso si sceglie di tatuarsi anche dietro all’orecchio. Queste zone sono parecchio dolorose, ma attenzione: sono anche sempre in vista! In più, essendo sempre a contatto con l’esterno senza essere mai coperte, tenderanno a sbiadirsi più velocemente.

Un altro posto molto gettonato è l’avambraccio: anche questo parecchio in vista, sono moltissime le donne che scelgono di tatuarselo. I tatuaggi più richiesti sulle braccia sono attorno alla zona dei gomiti.

Anche le spalle sono un’ottima zona per tatuarsi: qua il dolore sarà più intenso, specialmente intorno alle scapole, ma sarà più semplice coprire il tatuaggio qualora l’ambiente ce lo richieda.

tatuaggi
Fonte foto: https://pixabay.com/it/tatuaggi-tatuaggio-braccio-pelle-1209589/

Un’altra parte del corpo gettonatissima è il seno. Qui la pelle è molto elastica: il dolore sarà minore, ma non dimentichiamo che il seno, come la pancia, può subire grandi variazioni nel corso degli anni (e delle gravidanze) e il tatuaggio potrebbe risentirne molto.

Se vogliamo puntare su disegni molto estesi ed elaborati, come ha fatto Angelina Jolie, la schiena è sicuramente il posto perfetto per noi. Ampia come una tela, i soggetti preferiti per i tatuaggi sulla schiena sono in stile giapponese (carpe e tigri, per esempio).

Infine, gambe e piedi. Questi ultimi sono una delle zone più dolorose da tatuare perché piene di terminazioni nervose. È consigliabile fare tatuaggi piccoli e non troppo elaborati. Per le gambe, invece, la zona più gettonata è quella delle cosce, meno dolorosa e più ampia, su cui si possono tatuare dei veri e propri ritratti.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/tatuaggi-tatuaggio-braccio-pelle-1209589/

ultimo aggiornamento: 26-05-2018

Clarissa Scarlatta

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X