Dormire poco aumenta il rischio raffreddore

Dormire poco, meno di 6 ore a notte rende l’organismo fragile e più propenso a prendere il raffreddore

chiudi

Caricamento Player...

Sul sonno si è discusso da sempre e per sempre se ne parlerà. Le scuole di pensiero su come e quanto si debba dormire per mantenersi in salute, sono moltissime e ognuna ha le sue ragioni, ma una cosa è certa, più si dorme, meglio è. Dormire almeno 7/8 ore a notte per stare bene, non è una convenzione, ma una necessità per essere più forti e preservare la propria salute. Lo conferma uno studio della Carnegie Mellon University e dell’Università di Pittsburgh che ha spiegato come dormire poco influenzi negativamente la salute, infatti se si dorme meno di sei ore, aumenta di 4 volte il rischio di prendere il raffreddore di stagione, mentre se si dorme 7/8 ore si può evitare più facilmente il fastidio del raffreddamento.

Secondo quanto spiegano gli studiosi sulla rivista Sleep, il legame tra sonno e salute è molto stretto: “Il sonno è importante per la nostra salute e l’abitudine di dormire poco è legata allo sviluppo di malattie croniche o alla predisposizione alla morte prematura. Studi precedenti hanno dimostrato che le persone che dormono poco sono meno protette anche dopo aver ricevuto un vaccino”.

Lo studio si è svolto su 164 volontari tra il 2007 e il 2011, ai quali sono state chieste le abitudini, la routine, l’uso di alcol, il fumo, i livelli di stress, ecc. Poi è stato studiato il loro sonno per una settimana e in seguito gli è stato somministrato il virus del raffreddore. Quelli che dormivano meno di sei ore a notte hanno mostrato maggior rischio di ammalarsi con il raffreddore: ben 4,2 possibilità in più. E’ quindi dimostrato che è bene abituarsi a una routine di sonno più lunga e costante nel tempo. Ad esempio, se si punta la sveglia alle 7 del mattino, sarebbe bene andare a dormire la sera tra le 23 e le 24, non più tardi.