Ecco come preparare in casa un doposole alla lavanda per ridare alla pelle lucentezza e morbidezza: tutti i passaggi e consigli.

Dopo una giornata di sole e di mare il rituale d’obbligo è quello di spalmarsi il doposole su tutto il corpo. La pelle, essendo stata posta a continue fonti di stress, ha bisogno di reidratarsi e di mantenersi giovane. In base al tipo di pelle che si ha, secca o grassa, si può scegliere un doposole in grado di soddisfare le proprie esigenze. Se non si vuole spendere troppo per comprare questi prodotti, ci sono delle ricette e dei metodi casalinghi per crearli in casa, in particolare con essenze e oli alla lavanda, in grado di ridare splendore e lucentezza alla pelle. Vediamo cosa serve e come si procede!

Doposole fai da te alla lavanda: come si prepara?

Doposole alla lavanda
Doposole alla lavanda

Un doposole alla lavanda è di per sé molto profumato e lascia sulla pelle una piacevole fragranza che dura a lungo. Per realizzarlo basta versare in un bicchiere 30 ml di olio di oliva e immergere 20 grammi fiori di lavanda. Lasciate che l’olio assorba il profumo e i principi del fiore e il giorno dopo rimuovete i fiori. In alternativa si può filtrare. A questo punto aggiungete mezzo litro di acqua e 10 gocce di olio essenziale alla rosa. Il vostro doposole sarà dunque pronto.

Olio di lavanda: i benefici e perché usarlo

L’olio di lavanda è ottimo perché ha un potere lenitivo e calmante. Se vi siete procurate delle piccole bruciature è perfetto per avere un po’ di sollievo. Acquistate del burro di karitè, fantastico antibatterico, e aggiungete delle gocce di olio essenziale di lavanda. Amalgamate per bene a aggiungere anche delle gocce di vitamine E, rinomata per le sue proprietà antiossidanti, per conservare più a lungo il vostro doposole. Massaggiare delicatamente sulla pelle ben detersa fino a quando verrà assorbito completamente.

Il lockdown fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

7 minuti al giorno per un corpo da favola!

TAG:
doposole lavanda

ultimo aggiornamento: 14-06-2020


Repellente per cani: come realizzarlo in maniera naturale

Come pettinarsi in estate per l’ufficio: le acconciature migliori!