Domenica In, scopri come partecipare come pubblico

Vuoi partecipare come pubblico ad una delle nuove puntate di Domenica In? Scopri come fare e dove inviare la tua candidatura…

chiudi

Caricamento Player...

E’ partita lo scorso 2 ottobre la 41ima edizione di Domenica In. Il contenitore domenicale di Raiuno quest’anno si è rinnovato con il ritorno alla conduzione di Pippo Baudo e le new entry Chiara Francini e Manuela Zero.

Il ritorno di Pippo Baudo

La nuova edizione di Domenica In è ufficialmente partita con tante novità. A partire dal cast che ha deciso di puntare sulla qualità di un mostro sacro della televisione come Pippo Baudo, re indiscusso della domenica di Raiuno con 13 conduzioni. Baudo non solo è presentatore, ma anche direttore artistico del programma. Accanto a lui l’attrice Chiara Francini e Manuela Zero. L’edizione 2016 si differenzia dalle precedenti anche per la sua durata ridotta a soli 100 minuti. La messa in onda del programma è fissata tutte le domeniche a partire dalle ore 17.10 sino alle 18.45.

Come partecipare come pubblico

Sei un amante di Domenica In? Hai sempre desiderato assistere ad una puntata dello storico programma di Raiuno? Beh allora cosa aspetti! Se vuoi trascorrere una giornata speciale all’insegna del divertimento non devi far altro che inviare la tua candidatura per partecipare come pubblico ad una delle prossime puntante del popolare programma di Raiuno. Per assistere dal vivo alla nuova° edizione del contenitore domenicale di Raiuno, trasmesso tutte le domeniche dalle ore 17.10 alle 18.45 dagli studi di Cinecittà in Roma, devi inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica pubblicodomenicain@rai.it. Per partecipare l’unico requisito richiesto è quello di essere maggiorenni. Tutte le informazioni, inoltre, sono disponibili collegandosi al sito ufficiale della trasmissione di Raiuno www.domenicain.raiuno.it. Allora cosa aspetti? Invia sin da adesso la tua candidatura per partecipare come pubblico ad una nuova puntata del programma domenicale di Raiuno.

(fonte foto: Facebook)