La conduttrice e l’attore provano forti emozioni in studio mentre parlano delle loro mamme.

Il secondo ospite stellare della puntata di oggi di Domenica In è l’attore Walter Nudo, che negli ultimi anni si è cimentato nella partecipazione di alcuni reality show. È infatti arrivato primo in classifica per ben due volte: prima nel 2003, con l’Isola dei Famosi, e di nuovo nel 2013 al Grande Fratello Vip. Ma quali sono gli eventi drammatici vissuti dall’attore, che a prima vista sembra aver vissuto una vita da sogno? Ecco cosa ha raccontato a Mara Venier.

Hai rischiato di morire diverse volte. Raccontami del tuo incidente in moto” esordisce la presentatrice. Comincia così il racconto sofferto di Walter: “Me la sono vista brutta. Una donna mi ha tagliato la strada e ho perso il controllo della moto. Lei, che tra l’altro era senza assicurazione, è scappata e mi ha lasciato per terra. Quando ho riaperto gli occhi, ho visto che la mia gamba era completamente storta. Ho affrontato ben due interventi, ho rischiato di perdere la gamba. Mi sono costati diverse migliaia di dollari, per fortuna ero coperto dall’assicurazione“.

Arriva poi un forte momento di malinconia dell’attore, che racconta del rapporto molto intenso con la madre: “Mi è sempre stata vicina e si è sempre preoccupata per me, vorrei starle accanto sempre. Ora ha 86 anni ed è a Milano“. A quel punto, l’emozione è forte anche per Mara, che commenta con gli occhi lucidi: “Goditi la tua mamma finché puoi, io non ho più la mia e la rivorrei con me“.

Qualche momento dopo, arriva anche per Walter il momento di commuoversi: la redazione gli regala un video speciale, dove ci sono dei filmati dei suoi amati figli, i giovani Elvis e Martin. A quel punto, le sensazioni sono tante e l’attore lascia scappare delle lacrime, e ringrazia Mara per l’intervista.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 03-10-2021


Volano insulti al Grande Fratello Vip. Le sorelle Selassié: “Speriamo se ne vada”

Domenica In, scontro tra Alba Parietti e Cristiano Malgioglio: “Non mi devi ridicolizzare”