Per Dimagrire è Utile Anche il Mentolo

Grazie ad una ricerca scientifica, il mentolo entra a far parte delle sostanze naturali conosciute che aiutano a dimagrire.

chiudi

Caricamento Player...

E’ il risultato di uno studio effettuato da ricercatori del Dipartimento di Medicina dell’Università di Padova, che hanno scoperto che anche il mentolo aiuta a dimagrire, favorendo il processo di smaltimento dei grassi.

La ricerca ha preso il via dopo che si è scoperto che il tessuto adiposo bianco ha dei sensori capaci di percepire il freddo in maniera diretta, senza passare attraverso il sistema nervoso. Il mentolo, conosciuto per le proprietà rinfrescanti, agisce da attivatore del tessuto adiposo, spingendolo al suo interno a bruciare i grassi, in modo da creare calore per controbilanciare la sensazione di freddo. In questo modo aumenta il metabolismo dei grassi e, di conseguenza, si dimagrisce.

I risultati dello studio italiano, coordinato dal dottor Marco Rossato, della Clinica Medica 3, sono stati pubblicati dalla rivista inglese Molecular and Cellular Endocrinology.

Il mentolo è una sostanza di origine vegetale, molto nota per le sue proprietà rinfrescanti, usata per questo in gomme da masticare, caramelle e dentifrici. Secondo quanto scoperto dagli studiosi padovani, è anche in grado di stimolare il tessuto adiposo bruno a bruciare i grassi accumulati nel tessuto bianco, bruciando i chili di troppo.

A rendere interessante la scoperta è il fatto che il mentolo, già molto usato in cosmetica e in farmaceutica, è privo di effetti collaterali per l’uomo e quindi ottimo rimedio per i problemi di obesità.

dimagrire con il mentolo
dimagrire con il mentolo
La cura dell’obesità normalmente avviene tramite diete alimentari che prevedono una riduzione delle quantità di calorie ingerite oppure tramite trattamenti di tipo farmacologico che però quasi mai riescono a far ottenere significativi risultati. Il mentolo, nella sua naturalezza, può invece rivelarsi un rimedio utile, fungendo da attivatore di funzioni che sono già insite nell’organismo.

Questa scoperta dei ricercatori italiani giunge suito dopo uno studio americano che ha evidenziato come le basse temperature siano in grado di stimolare il medesimo processo analizzato dagli scienziati italiani. La ricerca, pubblicata su Trends in Endocrinology and Metabolism, ha dimostrato come il freddo aiuti il metabolismo a mantenersi attivo, mentre le alte temperature, specialmente in casa e negli uffici, rallentano le funzioni corporee.