Quale dieta bisogna seguire per il diabete gestazionale? Oltre all’alimentazione a cosa bisogna stare attente?

Il diabete gestazionale è un problema che come si può intuire dal nome stesso coinvolge la regolazione del glucosio da parte dell’organismo. In particolare questa condizione viene chiamata così proprio perché può presentarsi nel corso della gravidanza e in alcuni casi poi ricomparire anche ad anni di distanza dal parto. Vediamo quali sono i fattori di rischio che incidono sulla comparsa del problema e che tipo di dieta per il diabete gestazionale si può seguire.

Diabete gestazionale: quali donne sono più a rischio?

È importante sapere che ci sono alcuni fattori di rischio che possono incidere sulla comparsa del diabete gestazionale. In particolare la presenza di casi di diabete di tipo 2 in famiglia, oppure aver avuto una gravidanza precedente con diabete gestazionale. Un fattore molto importante che può incidere sulla comparsa del disturbo e soprattutto un elemento su cui si può e si dovrebbe intervenire è il peso.

Donna incinta con bilancia
Donna incinta con bilancia

Bisogna sapere, infatti, che sovrappeso e obesità sono fattori predisponenti al diabete gestazionale. Non a caso la prevenzione si basa proprio sull’evitare un aumento eccessivo di peso. Anche nel caso in cui non siano presenti questi fattori, ricordiamo che è importante seguire le indicazioni del medico ed effettuare ugualmente dei controlli per riuscire a identificare in tempo l’insorgenza del diabete. Vediamo quindi uno schema di dieta per il diabete gestazionale con alimenti raccomandati e da evitare.

Diabete gestazionale: cosa mangiare?

Per il diabete gestazionale la dieta deve avere l’obiettivo di raggiungere e poi mantenere un controllo adeguato sulla glicemia. Riuscire a mantenere un adeguato indice glicemico non significa solo scegliere adeguatamente gli alimenti, facendo attenzione in particolare ai carboidrati. È importante, infatti, sapere che la dieta da sola non è sufficiente ma va sempre associata a uno stile di vita sano e all’attività fisica regolare, ovviamente nei limiti della gravidanza e quindi senza eccessi.

Mangiare in gravidanza
Mangiare in gravidanza

Per quanto riguarda la dieta vera e propria gli alimenti da ridurre o eliminare includono merendine, dolci, succhi di frutta e bibite zuccherate. A differenza di quanto si può pensare i carboidrati sono importanti e non devono perciò essere eliminati completamente dalla dieta. Per mantenere i livelli di glicemia regolari, inoltre, è bene suddividere i pasti nell’arco della giornata in modo da fare, oltre ai tre pasti principali, anche spuntini frequenti. Un altro suggerimento utile è quello di puntare su cereali integrali.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 23-12-2021


Come creare maschere di Carnevale per bambini

Come fare lo slime: 5 ricette da provare, con o senza colla