Dieta dinner cancelling menu esempio

Famosissima, ormai: la dieta dinner cancelling è un must tra celebrities e gente comune. Ma come funziona? Esempi pratici?

chiudi

Caricamento Player...


La dieta dinner cancelling, innanzitutto, è quella che prevede solo liquidi a cena. Insomma, pasti gustosi durante il giorno e a cena digiuno.

Si dice, infatti, che il pasto serale non sia facile da digerire e da smaltire, per tale motivo dunque chi è abituato a fare una cena ricca tende a ingrassare facilmente poiché poche ore dopo si va a dormire e il corpo non si muove per molte ore. La parola chiave, dunque, è alimentazione leggera, con verdure, proteine buone ed evitando i carboidrati.

Ma come funziona la dieta dinner cancelling? Non bisogna calcolare le calorie e non bisogna privarsi durante il giorno: si può mangiare ciò che si desidera, certo evitando di esagerare. L’unica regola da seguire è quella di fermarsi dalle 17 in poi.

Facciamo l’esempio del lunedì: a colazione 200 ml di yogurt magro con due cucchiai di muesli dolcificato, un cucchiaino di miele oppure un panino da 60 g. con 3 fette di prosciutto magro e un bicchiere di spremuta di arancia.  A pranzo: una sogliola all’arancia, 200 g. di patate lesse, un pompelmo. Merenda: 100 g. di Philadelphia con 20 g. di noci o di nocciole spezzettate, 40 g. di pane. Cena: una tazza di tisana al tiglio dolcificata con un cucchiaino di miele.

La medesima cosa il martedì e nei giorni successivi: la colazione resta la medesima, mentre i restanti pasti possono essere così suddivisi. Pranzo: 100 g. di spezzatino di tacchino cotto in padella con pomodoro, olio e origano, un peperone alla griglia, un panino e una mela. Merenda: sandwich preparato con due fette di pane e 100 g. di petto di pollo grigliato, due foglie di lattuga e un pomodoro. Cena: una tazza di karkadè dolcificato con un cucchiaino di miele.