Una dieta dimagrante settimanale deve essere ben bilanciata, onde evitare che l’intero organismo vada in sofferenza. Vediamo qualche esempio.

La dieta dimagrante settimanale consente di perdere qualche chilo di troppo in tempi più o meno rapidi. Come qualsiasi altro regime alimentare, anche questo deve essere ben bilanciato, così da assicurare la salute dell’intero organismo. Diamo uno sguardo ai cibi consentiti e ad alcuni piatti gustosi.

Dieta dimagrante settimanale: cosa mangiare?

La dieta settimanale, così come qualsiasi altro regime alimentare, deve essere affrontata soltanto dopo aver chiesto il parere del proprio medico. Inoltre, è necessario che i pasti siano tutti ben equilibrati, in modo da garantire il corretto funzionamento dell’intero organismo. Questo significa che un cambiamento drastico delle proprie abitudini alimentari, soprattutto quando sbilanciato, non farà che creare problemi. Dopo aver fatto questa breve premessa, vediamo in cosa consiste la dieta settimanale per dimagrire.

Innanzitutto, è consigliato fare una spesa mirata, in modo da non avere in casa cibi che possano indurvi in tentazione. Acquistate soltanto i prodotti di cui avete bisogno e concentratevi solo su quelli. Via libera a verdura e frutta di stagione, così come sono concessi: pesce, carne bianca, pasta e legumi. Non dimenticate che i pasti principali giornalieri devono essere tre, mentre gli spuntini 2, uno a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio. Non evitate di mangiare, ma cercate di assaporare davvero ogni alimento che ingerite. Perdere peso non è soltanto una questione di ‘bilancia’, ma anche di testa. La regola d’oro è stare bene con se stessi, sempre e comunque.

Diete per dimagrire: menù

Diete dimagranti e menù: è questo, molto probabilmente, il punto debole di molti dei regimi alimentari in circolazione. Eppure, avere chili da mandare via non significa perdere il gusto delle pietanze, anzi. Ci sono alcuni piatti davvero gustosi, che possono dare la spinta giusta per iniziare a prendersi cura di sé. Di seguito, un esempio di dieta giornaliera per dimagrire:

  • Colazione: cappuccino con 200ml di latte di soia/mandorla/riso/avena e caffè con 2 pugni di quinoa flakes;
  • Spuntino: un frutto di stagione a scelta;
  • Pranzo: 100 grammi di pasta di farro, condita con 200 grammi di zucchine gratinate al forno con curcuma e pan grattato di riso, 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva e 2 cucchiaini mix di semi;
  • Spuntino: un frutto a scelta/ 2 gallette di riso con cioccolato fondente;
  • Cena: 200 grammi di pollo/tacchino impanato con pan grattato di riso e limone e 200 grammi di zucca gratinata.

Questo è un esempio di diete dimagranti menù, ma le alternative sono davvero tante. Se non avete problemi con il latte vaccino, ad esempio, potete anche consumarlo a colazione. Così come la pasta, che non deve necessariamente essere di farro, va bene anche quella integrale, di legumi o di grano saraceno.

donna dieta vita

Dieta ipocalorica settimanale

La dieta settimanale per perdere peso di tipo ipocalorico prevede di indurre l’organismo a reperire le risorse necessarie al sostentamento dalle riserve di grasso. Un regime alimentare di questo tipo deve essere programmato tenendo conto di diversi fattori: sesso, età, peso, altezza, velocità del metabolismo e abitudini quotidiane. Pertanto, non esiste un piano alimentare valido per tutti. Di seguito un esempio di dieta settimanale dimagrante da 1200 calorie:

  • Lunedì: Colazione 250 ml Latte parzialmente scremato e 1 caffè, entrambi senza zucchero, con 20 g di cereali/ Spuntino 3 noci + Yogurt magro da 125 ml/ Pranzo 50 g riso integrale + 150 g verdure cotte di stagione a scelta + 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva a crudo/ Merenda Té verde senza zucchero + 2 biscotti a scelta/ Cena 100 g minestrone di sole verdure + 90 g carne magra di bovino;
  • Martedì: Colazione 250 ml Latte parzialmente scremato e 1 caffè, entrambi senza zucchero con 20 g di mueslì/ Spuntino Yogurt magro da 125 ml/ Pranzo 50 g pasta + 15 g pesto alla genovese/ Merenda un frutto/ Cena 100 g verdure di stagione crude + 100 g legumi;
  • Mercoledì: Colazione 250 ml Latte parzialmente scremato e 1 caffè, entrambi senza zucchero, + frutto di stagione a scelta/ Spuntino Yogurt magro da 125 ml/ Pranzo 50 g risotto ai funghi porcini/ Merenda Té verde senza zucchero + 2 biscotti a scelta/ Cena 100 g verdure di stagione cotte + 90 g pesce azzurro;
  • Giovedì: Colazione 250 ml Latte parzialmente scremato e 1 caffè, entrambi senza zucchero, + 20 g di cereali/ Spuntino Té verde senza zucchero + un frutto/ Pranzo 250 g Vellutata di verdure di stagione e legumi + 20 g di crostini/ Merenda Yogurt magro da 125 ml + 20 g cioccolato fondente/ Cena 1 salsiccia e insalata verde con 1 cucchiaio d’olio evo crudo, sale e aceto a piacere;
  • Venerdì: Colazione 250 ml Latte parzialmente scremato e 1 caffè, entrambi senza zucchero, + 20 g di mueslì/ Spuntino un frutto/ Pranzo 100 g bresaola + 40 g formaggio fresco + 1 galletta di riso integrale/ Merenda Yogurt magro da 125 ml/ Cena Insalata verde con 1 cucchiaio d’olio evo crudo, sale e aceto a piacere + 50 g mozzarella fiordilatte + 25 g pane di segale;
  • Sabato: Colazione 250 ml Latte parzialmente scremato e 1 caffè, entrambi senza zucchero, + frutto da 200 g/ Pranzo 200 g Verdure di stagione cotte + 10 g di parmigiano/ Cena 1 Pizza margherita/marinara/ortolana/vegetariana/vegana; Domenica: Colazione 250 ml Latte parzialmente scremato e 1 caffè, entrambi senza zucchero, e due biscotti secchi/ Pranzo 300 g di lasagne al forno/ Cena Insalata verde condita con un cucchiaino d’olio, sale e aceto a piacere + 1 uovo sodo + 25 g pane di segale.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 09-10-2021


Tinta sbagliata? Niente panico: prova il decapaggio!

Bacche di goji, dose giornaliera: quante mangiarne e gli utilizzi