Da dove nasce la dieta della frutta, che genere di alimentazione prevede e, soprattutto, è davvero efficacie per dimagrire?

Avrete sicuramente già sentito parlare della dieta della frutta e del dimagrimento veloce che garantisce. Ma sapete anche da dove è nata l’idea e in cosa consiste esattamente? Nella maggior parte dei casi si parla di dieta di solo frutta, in altri invece viene inclusa anche la verdura.

Molte di questi regimi alimentari però traggono origine da quella che è stata definita la dieta di Beverly Hills. Non vi sorprenderà sapere che questa nasce e impazza proprio in California, ma in breve è stata resa celebre grazie alla pubblicazione di diversi libri da parte di Judy Mazel. Il suo regime alimentare a base di frutta, specie quella esotica, è infatti diventato un successo, ma cosa c’è alla base?

Dieta della frutta: su cosa si basa?

Questo regime alimentare (spesso anche nella variante di dieta di frutta e verdura) consiste proprio nell’incentrare la propria alimentazione esclusivamente su questi alimenti. Prendiamo come esempio proprio la famosa dieta lampo di Beverly Hills. Questo regime alimentare si basa in una prima fase sul consumo quasi esclusivo di frutta e verdura con azione detossificante (proprio come accade nelle diete detox). In particolare questa dieta era basata soprattutto sulla frutta esotica dall’ananas alla papaya. A questa venivano poi aggiunti, nella seconda fase, anche altri alimenti ricchi di proteine (con predilezione verso le carni bianche come pollo e tacchino) e carboidrati, fra cui soprattutto il riso.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Frutta e verdura
Frutta e verdura

La dieta suggerita da Mazel permetteva di dimagrire con la frutta proprio attraverso una notevole riduzione delle calorie. Come ogni dieta ipocalorica, quindi, la riduzione del peso è rapida e rilevante. Tuttavia, è bene ricordarsi che i dimagrimenti veloci sono spesso controproducenti poiché ad una rapida perdita di peso, può seguire poi una ripresa altrettanto veloce. Per questo motivo il suggerimento migliore è sempre quello di seguire diete più moderate e rivolgersi ad un nutrizionista che ci sappia seguire e consigliare per il meglio.

Dieta solo frutta e verdura: cosa bisogna sapere

La maggior parte di queste diete prevede una redistribuzione degli alimenti. In questo caso, infatti, quasi la totalità dei pasti è rappresentata da porzioni di frutta o di verdura. Gli ortaggi sono importanti nella nostra alimentazione perché riescono a garantirci un corretto apporto di fibre, ma anche di vitamine e sali minerali. Inoltre, questi alimenti, specie la frutta, sono anche ricchi di acqua e di zuccheri.

Dieta lampo
Dieta lampo

In una dieta a base di frutta e verdura, però, si creano anche degli squilibri. Fatta eccezione per i legumi, che oltre alle fibre contengono sia proteine che carboidrati complessi, le altre verdure e frutta – prese singolarmente – non hanno valori nutritivi adeguati. Ciò significa che una dieta troppo rigida che esclude gli altri alimenti non dovrà essere seguita per periodi troppo lunghi, e quindi non più di qualche giorno, per non incorrere in carenze alimentari.

Ecco un menù tipo da seguire in una dieta di 3 giorni:

– Colazione: centrifugato di frutta fresca
– Pranzo: macedonia con frutta di stagione e yogurt magro
– Cena: spinaci


Esiste una dieta per sgonfiarsi rapidamente? Prima di tutto bisogna sapere che…

Dieta dei 15 giorni (e le sue varianti): come funziona e cosa c’è da sapere