Quando si è in dolce attesa uno dei disturbi più comuni a cui si può andare incontro è quello dei crampi in gravidanza.

Il sopraggiungere dei crampi in gravidanza è abbastanza frequente e spesso è accompagnato anche dalla sensazione di pesantezza delle gambe. Sentirsi le gambe gonfie e stanche a fine giornata, indipendentemente da quanto movimento si è fatto durante il giorno, è infatti un altro dei disturbi lamentati di frequente dalle gestanti.

Questi fastidi, però, non interessano solo le gambe, ma si possono anche avere crampi allo stomaco o alla pancia in gravidanza. In questo specifico frangente a cosa sono dovuti questi disturbi?

Crampi in gravidanza: quali zone interessano?

I crampi muscolari tendono a interessare in particolar modo le gambe, ad esempio con un certa frequenza si manifestano anche crampi ai polpacci in gravidanza. Per crampi si intendono una serie di movimenti involontari che interessano la muscolatura. Questi spasmi sono accompagnati da un dolore abbastanza acuto in prossimità dei muscoli interessati.

Crampi alle gambe
Crampi alle gambe

Nelle donne in attesa i crampi si concentrano soprattutto nella zona inferiore del corpo e, quindi, interessano, gambe cosce o piedi. Nella maggior parte dei casi questi crampi sono dovuti a variazioni della circolazione sanguigna. Approfondiamo le cause più frequenti di questo disturbo.

Crampi alle gambe in gravidanza: da cosa dipendono?

Come abbiamo anticipato, una delle più comuni cause del disturbo è da ricondursi proprio alla circolazione. La gestante, infatti, per via dei cambiamenti fisiologici della gravidanza, può spesso presentare delle carenze di alcuni sali minerali.

In particolare questi squilibri possono riguardare il potassio, il sodio e il magnesio. Si tratta di elementi molto importanti per il corretto funzionamento dei nostri muscoli, per questo, una loro carenza è correlata proprio a disturbi di questo tipo.

Donna in gravidanza sul divano
Donna in gravidanza sul divano

La comparsa dei crampi, però, può avere anche un’altra origine, ovvero essere correlata ai cambiamenti ormonali. Come sappiamo nel corpo femminile avviene un gran “subbuglio” di ormoni durante la gravidanza. Tra questi, uno dei protagonisti è senza dubbio il progesterone. Un aumento dei livelli di questo ormone si traduce in variazioni all’interno della circolazione e ha, quindi, come conseguenza quella di provocare involontariamente dei crampi.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.


Quanti chili si prendono in gravidanza e cosa porta all’aumento di peso?

Ecco come affrontare la gengivite durante la gravidanza!