Cos’è il tè Bancha?

Il tè ordinario dalle proprietà straordinarie

chiudi

Caricamento Player...

Cos’è il tè Bancha? Si tratta di un tipo di tè verde utilizzato diffusamente in Giappone anche per accompagnare i pasti.

Cos’è il tè Bancha

Il tè verde Bancha si ricava esclusivamente dalle foglie e dai rami di Camellia Sinensis, una pianta talmente diffusa in Oriente da aver acquisito anche il nome di Thea Chinensis.
Il nome di questo tè si traduce in “tè ordinario”, e deriva sia dalla diffusissima coltivazione della pianta da cui si ricava sia dal costante utilizzo che se ne fa durante tutta la giornata e durante l’intero corso della vita.

Essendo infatti il te Bancha molto povero di teina e allo stesso tempo molto ricco di calcio, ferro e vitamina A, è adatto sia ai bambini sia agli adulti che vogliano depurare l’organismo e drenare i liquidi in eccesso grazie al grande potere diuretico del Bancha.
Per le sue proprietà e per i suoi numerosi effetti benefici sulla salute, è stato da qualche anno scoperto (o riscoperto) anche nel mondo Occidentale ed è ormai possibile acquistarlo con una certa semplicità sia nei grandi centri commerciali sia nei negozi specializzati in prodotti erboristici e macrobiotici.

Hojicha e Kukicha

Il tè Bancha Hojica si prepara utilizzando soltanto le foglie dell’ultimo raccolto della stagione e, tra di esse, cogliendo solo le più adulte. Dopo il raccolto le foglie vengono sottoposte a un leggero processo di tostatura. Il limitato periodo di raccolta di questo tè e il particolare processo a cui sono sottoposte le foglie prima dell’utilizzo fa sì che il Bancha risulti più pregiato rispetto agli altri tè verdi (almeno in Occidente) e che allo stesso tempo risulti molto più povero di teina rispetto agli altri tè.
Il tè Bancha Kukicha invece si prepara tostando rametti tagliati da una pianta di Camellia Sinensis che abbia compiuto almeno tre anni e utilizzandoli poi per preparare un decotto che dovrà cuocere per almeno 10 o 15 minuti per essere pronto.