Tutti pazzi per lo street food, la tendenza culinaria del ‘cibo di strada’ che è arrivata in Italia dall’America riscuotendo un successo senza precedenti.

Il significato di street food è, letteralmente, cibo di strada. Come gran parte delle mode, anche questa è nata in America e si è poi diffusa nel resto d’Europa, Italia compresa. Ma di cosa si tratta? Con questo termine si intendono tutti quei cibi, dolci o salati, preparati dentro chioschi, furgoni o mezzi ambulanti che troviamo in strada.

Cos’è lo street food?

Questo nuovo modo di preparare e gustare il cibo rispondeva inizialmente a due esigenze principali: quella di mangiare velocemente e quella di risparmiare. Il re dello street food era il sandwich, seguito da frittelle, hot dog e patatine fritte. Poi sono arrivate le crepes, le piadine e altri dolci di vario genere, tutto rigorosamente preparato e mangiato per strada.

cibo da strada street food
cibo da strada street food

Ai suoi esordi, lo street food è stato additato come cibo spazzatura (e ‘cheap’). Oggi non è più così: sempre più spesso si possono trovare piatti regionali ricercati, pietanze salutari e persino piatti gourmet.

Insomma, lo street food è sì veloce, ma anche glamour e alla moda (e sempre meno economico).

La storia dello street food

Se volessimo ripercorrere la sua storia, potremmo dire che i suoi precursori furono gli antichi Greci e Romani, che erano soliti vendere cibi pronti per il consumo direttamente sulle vie e strade della città. Anche in Medio Oriente questa usanza è molto antica, seppur con pietanze molto differenti. In Oriente, invece, è una tradizione: il cibo migliore si trova su banchetti modesti e frugali. Ravioli, panini, fritture, ma anche minestre, ramen e frutta secca sono un’istituzione.

La moda dello street food si è affermata velocemente in America e successivamente nei paesi anglosassoni e del nord Europa, basti pensare alle bancarelle o furgoni ambulanti tedeschi carichi di hot dog cotti al momento! Oggi anche in Italia lo street food è popolarissimo e anche nel nostro Paese sono sempre più frequenti i festival street food e gli eventi dedicati a questo modo di mangiare.

Street food: i cibi tipici

Tra i piatti tipici troviamo diverse specialità, sia italiane che dal resto del mondo. Dagli arrosticini di carne di pecora tipici dell’Abruzzo, a pane e panelle, passando per la farinata tradizionale ligure, l’arancino e il classico cuoppo partenopeo. Non mancano le ricette persino più caloriche, come pizza e piadina fritta e nemmeno le opzioni veg: dalle polpette alle olive all’ascolana vegane e tutte le ricette classiche, ma rivisitate senza ingredienti di origine animale.

Tra i dolci più gettonati, cannoli siciliani, ciambelle, churros e frittelle, oltre ai classici crepes e yogurt gelato.

Tra le ricette dal mondo hanno riscosso grande successo anche da noi i tacos, le tortilla arrotolate e poi farcite provenienti dal Messico, le patate fritte belga che in patria tanto amano, ma anche preparazioni più particolari come falafel israeliani e i souvlaki greco, ovvero gli spiedini di maiale.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/cibo-street-mercato-praga-pasqua-1249003/

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 25-06-2018


Attenta a dare il nome a tuo figlio: alcuni sono vietati per legge!

Cosa dicono le stelle cinesi per il Mondiale 2018?