Cosa significa tableau de mariage

Che cos’è e a che cosa serve

Che un ricevimento nuziale sia ristretto o in grande, la disposizione degli ospiti è fondamentale. E soprattutto, è importante organizzarsi in modo da non perdere tempo. All’arrivo al ristorante tutti devono subito capire dove sedersi, per non affollare l’ingresso. A questo serve il tableau de mariage, in italiano (letteralmente) tabellone di matrimonio. Vediamo come fare per assicurarsi che sia assolutamente perfetto.

Come deve essere un tableau de mariage ideale

Questa espressione francese indica appunto un tabellone, sul quale attaccare diversi fogli con gli invitati divisi in gruppi. Ogni foglio, quindi, simboleggia un tavolo. Solo a quel punto gli invitati potranno entrare in sala e cercare il proprio, aiutati da un titolo scelto dagli sposi. I più comuni sono i nomi dei fiori, degli alberi e delle spezie, ma potete dare sfogo alla fantasia con temi più innovativi. Il tableau de mariage dovrà quindi trovarsi all’ingresso, e sarà consultabile durante un primo aperitivo d’accoglienza. Assicuratevi però di non metterlo in un luogo angusto, e soprattutto non lungo un corridoio di passaggio.

Idee per tableau de mariage creativi

Specialmente con un tableau fai da te, gli sposi avranno l’occasione di mostrare a tutti quali sono le loro passioni. Se adorate il cinema, per esempio, attaccateci le foto di scene tratte da film famosi. Ogni singolo tavolo potrà chiamarsi come il rispettivo regista, l’attore principale o il film stesso. Ancora più estremo è il tableau de mariage a tema nerd: ogni tavolo sarà un videogioco, una saga fantasy o un fumetto. La lista di temi però è infinita: costellazioni, divinità egizie o romane, pianeti, monete, sentimenti, colori, proverbi… Addirittura stilisti o nomi di gemme, per le spose fashioniste. Oppure, il tableau può rappresentare le date più importanti della relazione degli sposi: indubbiamente la soluzione più romantica.