Cosa mangiare nella dieta di Matusalemme

Cosa mangiare nella dieta di Matusalemme: regime alimentare che predilige le proteine di origine animale.

chiudi

Caricamento Player...

Recenti studi condotto dai ricercatori di Harvard hanno dimostrato come le proteine di origine animale hanno un influenza negativa sull’organismo. I soggetti analizzati sono stati seguiti per ben 30 anni e insieme ad essi i vari problemi di salute. I fattori determinanti oltre all’abuso di proteine animali sono il fumo, l’abuso di alcool e la vita sedentaria. Questi fattori tutti insieme hanno portato alla morte prematura di molti soggetti. La dieta di Matusalemme propone quindi un regime alimentare piuttosto rigido basato su proteine di origine vegetale. Vediamo meglio cosa mangiare nella dieta di Matusalemme.

Cosa mangiare nella dieta di Matusalemme per vivere più a lungo: sì a cereali, legumi e derivati della soia.

Niente diete rigide o allenamenti forzati. Quello che viene propone per vivere più a lungo è una dieta sana ed equilibra. Come tutte le altre diete non bisogna escludere nulla, eccetto carni e derivati.  Gli alimenti principali sono quindi i legumi, come la soia, i ceci, i piselli e le lenticchie. Si possono mangiare in molti modi, evitando il fritto e da condire con olio extra vergine di oliva e no burro. Anche i cereali sono perfetti per questo regime alimentare. Preparate ad esempio delle belle insalate a base di farro, orzo, riso, miglio o quinoa.  Farete così un pieno di proteine e mangerete un cibo super sano. Per condire insalate, legumi o dolci scegliete anche la frutta secca come i semi di girasole, di lino o i pinoli.

Molto amati dai vegani e dai vegetariani, i derivati della farina e della soia sono ottimi nella dieta di Matusalemme.  Concedetevi ogni tanto pietanze a base di kamut, fatto, tofu o tempeh.  Tuttavia, prima di iniziare questa dieta rivolgetevi al vostro medico che vi darà i giusti consigli.